I piani di Apple per migliorare la fotografia dei suoi iPhone potrebbero andare ben oltre l’aggiunta di una terza fotocamera posteriore. Fonti di Bloomberg affermano che il gigante tecnologico sta sviluppando un sistema di fotocamere 3D. Queste utilizzerebbero uno scanner laser per acquisire informazioni di profondità, a distanze molto maggiori del sistema di proiezione di punti utilizzato in Face ID sugli attuali iPhone.

La realtà aumentata è, a quanto si dice, l’obiettivo principale, dal momento che ciò aiuterebbe a misurare le dimensioni. Inoltre, ciò sarebbe anche d’aiuto con le foto in modalità verticale che attualmente devono fare affidamento sul software per rilevare gli oggetti in primo piano.

Apple potrebbe utilizzare sensori Sony

Se la voce è esatta, Apple potrebbe introdurre gli iPhone con tecnologia laser nel 2020. La società avrebbe voluto includere questa feature nell”aggiornamento nel 2019, ma lo ha ritardato per ragioni sconosciute. Per quest’anno, gli utenti dovranno “accontentarsi” di altri aggiornamenti. Sulla parte superiore della terza fotocamera posteriore, alcune voci affermano che probabilmente verrà incluso un sensore Face ID migliorato.

Leggi anche:  Sony prevede di spedire solo (sono pochi) 6.5 milioni di smartphone in questo 2019

Inoltre, i device cambieranno la loro connettività passando dalle porte Lightning a quelle USB-C. Le voci aggiungo ancora che Apple stia pianificando versioni aggiornate dei suoi iPad e ‘iPad mini per rilasciarli nel 2019. Inoltre, iOS 13 potrebbe indirizzare alcune richieste di vecchia data. Si parla di modalità dark in stile Mojave (ideale per gli schermi OLED sulla maggior parte dei nuovi iPhone), una nuova schermata iniziale per iPad, più istanze di una singola app e una gestione dei file migliorata.

Tra questi e i servizi utilizzati per video e riviste, il prossimo futuro di Apple potrebbe essere piuttosto impegnativo. Le finanze di Apple hanno visto giorni migliori e le presentazioni dei prodotti più importanti potrebbero essere fondamentali per mantenere l’interesse dei consumatori.