Se, da un lato, Google Maps integrerà presto nuove funzioni in seguito al rilascio di un nuovo aggiornamento, dall’altro lato è anche vero che l’app già ospita una serie di funzionalità che, pur essendo presenti da diverso tempo, non sono conosciute da tutti gli utenti e tendono, per così dire, a restare nascoste.

Ecco alcune delle funzionalità poco conosciute ma che potrebbero in realtà essere molto importanti per pianificare al meglio un viaggio, e non solo.

Google Maps: trucchi e funzioni che in pochi conoscono

Salvare la posizione del parcheggio

Grazie a Google Maps è anzitutto possibile salvare la posizione del parcheggio. Per attivare questa la funzionalità, basta cliccare sul puntino blu della posizione presente sulla mappa. Una volta fatto ciò, si aprirà un menu in basso. In questo caso, per salvare la posizione esatta dell’auto o di una qualsiasi altra vettura, basterà cliccare sulla voce Salva come posizione del parcheggio o in alternativa sull’icona del parcheggio. La posizione del parcheggio verrà segnalata con un’etichetta rossa e la scritta Hai parcheggiato qui.

Aggiungere una o più fermate al tragitto

Una funzionalità, questa, molto utile se, prima di raggiungere la meta finale, si dovranno effettuare delle fermate intermedie. Grazie a questa funzionalità, infatti, sarà possibile aggiungere una o più tappe al proprio tragitto. Per farlo, occorrerà semplicemente inserire la destinazione intermedia nell’apposito campo contrassegnato con il simbolo più e accompagnato dalla voce aggiungi destinazione.

Usare Google Maps con i comandi vocali

Probabilmente non tutti lo sanno, ma è possibile utilizzare Google Maps anche senza inserire manualmente i comandi da eseguire. Ciò potrebbe essere fatto anche ricorrendo all’assistente vocale grazie alla quale l’utente potrà utilizzare tutte le funzionalità dell’app pur impartendo comandi via voce. Per farlo, basta pronunciare la frase Ok Google, e chiedere poi all’assistente di impostare un percorso, di cercare, ad esempio, il supermercato più vicino alla propria posizione, e tanto altro.

Leggi anche:  Google Maps: le mappe ingialliscono mostrando l'Italia e l'Europa dell'800

Diventare Guida Locale e ricevere premi in cambio

Google Maps permette ai suoi utenti di diventare una guida locale e mettere così a disposizione di milioni di persone che utilizzano l’app in tutto il mondo di ricevere apposite informazioni circa i luoghi visitati. Per ogni contributo che viene fornito, si accumulano punti. Quanto più alto sarà il livello raggiunto grazie ai punti, tanto più si verrà premiati con vantaggi speciali e con l’accesso in anteprima a nuove funzioni Google.