Il famoso Watch di Apple è conosciuto già per le sue doti, con l’arrivo della quarta serie sono state introdotte diverse novità, ma quella che segue potrebbe rendere questo accessorio smart il più interessante sul mercato.
Quanto riportato da diverse fonti, Apple e Johnson & Johnson starebbero lavorando per creare un’applicazione in grado di rilevare possibili sintomi dell’infarto. Diventerà realtà? Questo è ancora un punto di domanda, ma una possibilità futura.

Tutte le informazioni fin’ora trapelate sulla possibile e nuova funzione di Apple Watch

Da quanto riportato, la futura applicazione di Johnson & Johnson cercherà di rilevare in maniera tempestiva la fibrillazione atriale lavorando in combo con la già presente funzione di segnalazione del battito irregolare sull’Apple Watch di quest’anno.

La sperimentazione per questa applicazione / funzione avrà inizio alla fine del 2019. Per rendere possibile il test verrà creato un gruppo di trattamento (over 65). A tal proposito il portavoce di Johnson & Johnson ha asserito

Leggi anche:  Quali sono gli smartphone con più problemi secondo la società specializzata Blancc

“Grazie ai dati generati da questa ricerca, in futuro potremmo riuscire a sviluppare nuovi sistemi per rilevare tempestivamente altre patologie che implicano sintomi fisiologici misurabili.”

Anche Jeff Williams, il responsabile operativo di Casa Cupertino , si è rivelato molto entusiasta ed ha mostrato molto interesse affermando che una funzione del genere porterebbe solo che vantaggi.

“Questo tipo di informazioni permette agli utenti di individuare la terapia ideale o, meglio ancora, adottare abitudini salutari che migliorano l’attività di prevenzione” ha commentato.

Ricordiamo che sarà presa in esame la fibrillazione atriale poichè è ritenuta la causa principale dell’infarto; secondo gli studi presi in esame dalla compagnia, circa 130.000 persone hanno perso la vita in seguito a questo sintomo e 750.000 ricoverati (solo negli Stati Uniti).