copertura

Con l’arrivo di Iliad nel mercato della telefonia mobile italiana sono cambiate molte cose. Il 2018 ha visto scontrarsi i principali operatori telefonici, Tim, Wind Tre , Vodafone e Iliad in una sfida, quasi interminabile, con al centro le tariffe telefoniche . È proprio il low cost che ha caratterizzato il 2018. Ognuno di noi ha potuto godere di una tariffa all inclusive, con tanti giga a un prezzo stracciato. Ma quanto ci è convenuto in realtà? Molti operatori, infatti, non sono riusciti a fornire una copertura totale del territorio italiano. Inevitabilmente tutto questo si traduce in uno scarso servizio telefonico. A quanto pare, però, solamente due operatori sono riusciti a far bene, vediamo insieme quali.

Copertura rete mobile: chi scegliere nel 2019?

Ormai sono diversi gli operatori telefonici in Italia, e, almeno in alcuni casi, a differenziare le loro offerte sono pochi euro. A volte però commettiamo lo sbaglio di scegliere la promozione più conveniente senza porci una domanda importantissima: che copertura ci offre questo operatore?

Leggi anche:  4G: tutti intercettati con le SIM Iliad, TIM, Wind, 3 Italia e Vodafone

Secondo tre studi fatti dalle compagnie nPerf, Barometer e OpenSignal pare che in Italia solamente due operatori nell’ultimo anno siano riusciti a fornire una copertura quasi completa. Stiamo parlando di Tim e Vodafone che, con una copertura del 98%, sono riusciti a fornire un servizio impeccabile riuscendo ad arrivare anche nelle zone più remote della nostra penisola.
Gli studi effettuati si sono basati su quattro specifici settori :

  • Velocità in download e upload sotto copertura in 4G;
  • Velocità in download e upload sotto copertura in 3G;
  • Livello di latenza;
  • Velocità e qualità dello streaming audio e video.

Per il momento i risultati sono i seguenti, chissà però se con l’arrivo del 5G la situazione potrebbe ribaltarsi.