truffa PostepayUn SMS fraudolento sta facendo il giro del web minacciando la chiusura del conto per gli utenti PostePay coinvolti dal presunto cambio IBAN indicato nel messaggio. Si tratta di una nuova truffa che ha lo scopo di raccogliere le informazioni personali. Gli hacker le useranno per accedere ai nostri conti online.

 

Truffa Postepay via SMS: il nuovo caso

Nella giornata del 26 dicembre 2018 abbiamo ricevuto un SMS fake inoltrato da PosteInfo. Tutto fa pensare che si tratti di una comunicazione ufficiale inoltrata dal gruppo Poste Italiane, se non fosse per il fatto che non siamo in possesso di un conto PostePay.

Nel messaggio viene rimarcata la necessità di aggiornare i dati del proprio conto in relazione ad un cambio IBAN datato 1 Ottobre 2018. Al messaggio si accompagna un link sospetto indicato come “https://sicurezzaweb-iban.info”: Questo sito non ha nulla a che fare con la nota società di servizi postali italiani. Conduce invece ad un portale con cui gli hacker raccolgono tutte le nostre informazioni personali che saranno usate per accedere indebitamente ai conti.

Leggi anche:  Sanpaolo e Unicredit: milioni di euro sottratti dai conti correnti

“Aggiorni ora i dati rispetto al cambio iban del 1 ottobre 2018 Mancato aggiornamento portera al blocco delle sue utenze”truffa PostePay SMSFacile capire che si tratta di una fake news a causa di un italiano sgrammaticato. Si tratta di una nuova truffa via SMS a cui fare attenzione. Non clicchiamo il link indicato in descrizione e non inoltriamo lo stesso messaggio ai nostri contatti. Semplicemente, ignoriamolo anche se siamo titolari di un conto. Il Gruppo, di fatti, non inoltra comunicazioni mezzo SMS in merito a cambio e rettifica dati.

Avete ricevuto anche voi lo stesso messaggio? Fatecelo sapere nei commenti e guardatevi bene anche dalla nuova truffa usata dai Call Center che sta imperversando su Internet causando non pochi disagi ai clienti Vodafone, Wind, 3 Italia e Fastweb.