In questi ultimi giorni, diversi utenti appartenenti agli operatori telefonici Tim, Vodafone e Wind Tre, sono stati colpiti da vere e proprie truffe eseguite dai call center. Secondo le ultime indiscrezioni, questa volta alcuni call center avrebbero adottato una strategia ben nota dai consumatori.

Si tratta dell’improvvisto aumento delle tariffe telefoniche, spesso definito tecnicamente ‘rimodulazione’. Da quello che ci risulta, gli operatori telefonici sopra citati non hanno annunciato nessun rincaro delle proprie offerte, quindi se in questo periodo ricevete chiamate riguardanti l’aumento improvviso su qualche tariffa, potete essere vittime di una truffa.

 

Aumento improvviso: ecco la truffa di questi giorni

I finti call center stanno tornando all’attacco in questi giorni con delle false chiamate che annunciano delle rimodulazioni sui contratti degli utenti telefonici.

Per colpire decisamente i clienti, i call center li avvisano di un imminente rincaro decisamente elevato sulla propria offerta. Successivamente, propongono di cambiare operatore telefonico con l’attivazione di un’offerta più conveniente rispetto a quella attuale. Oltre a questa convenienza, garantiscono che il recesso è gratuito sensa alcun costo aggiuntivo.

Leggi anche:  Tim sta proponendo minuti, SMS e Giga illimitati a 0.99 centesimi

Numerose sono le segnalazioni che stanno riscontrando alcuni utenti telefonici, soprattutto coloro che appartengono alla compagnia Vodafone, i quali hanno deciso di cambiare operatore per via del presunto aumento delle tariffe. Una volta eseguita questa pratica, hanno ricevuto un addebito riguardante i costi di disattivazione.

Il nostro consiglio è quello di comunicare questa segnalazione al proprio operatore telefonico, in modo da essere informati al 100% su tutti i dettagli di questa eventuale rimodulazione. Non solo, è opportuno non rispondere mai ‘SI’ ad una domanda ricevuta da un call center visto che la nostra voce può essere facilmente registrata per attivare nuovi contratti.