Truffe Online

Nell’ultimo decennio, con la crescita di internet e dei social network, sono aumentate anche le truffe online. La rete è piena di cybercriminali che cercano di addescare più utenti possibili da derubare.

Questa volta non parleremo dei classici tentativi di phishing o di un falso messaggio per il rinnovo di WhatsApp. La situazione è molto più grave e la Polizia Postale è in allerta.

 

Attenzione alle false proposte di prestiti

Al giorno d’oggi esistono una miriade di modalità di frode che nemmeno le possiamo elencare tutte. Nei giorni scorsi, la Polizia Postale ha pubblicato un post sulla propria pagina ufficiale del social network Facebook in cui mette in guardia gli utenti dall’ultimo metodo utilizzato dai malfattori per spillare soldi. Stiamo parlando degli annunci di prestiti online, che possono attirare moltissime persone al momento in difficoltà.

Leggi anche:  Truffe Call center: scopriamo come difenderci da Tim, Wind, Tre e Vodafone

Ecco la dichiarazione della Polizia Postale: “Facciamo attenzione a tutti gli annunci di prestito che soggetti a vario titolo ci propongono. Rivolgiamoci ai canali ufficiali di Banche o intermediari finanziari riconosciuti e sicuri“. Il consiglio delle autorità potrebbe essere per alcuni di voi molto scontato, ma i dati parlano chiaro, ogni anno sono sempre più in aumento le persone truffate. Probabilmente perché i malintenzionati ogni anno cercano delle esche sempre più convincenti.

Il nostro consiglio, per questa truffa e per tutte le altre, è quello di fare molta attenzione ai messaggi che ricevete sia online, sia via SMS e anche via e-mail. Una volta che avrete ceduto i vostri dati sensibili, tornare indietro e soprattutto recuperare ingenti somme di denaro sarà impossibile.