modem libero

Promozione con Modem incluso in offerta? No grazie: finalmente si può dire basta ai surplus in bolletta e agli acquisti obbligatori, il modem diventa libero. A partire da questo dicembre TIM, Wind Tre, Vodafone o qualsiasi altro gestore non potranno più obbligare i clienti ad aggiungere una periferica di default nel loro contratto poichè i clienti saranno liberi di usarne uno in loro possesso.

Una svolta epocale: addio ai costi aggiuntivi

Questa novità rappresenta una vera e propria svolta epocale: sin dal principio gli utenti erano sempre stati obbligati ad accettare tale compromesso, arrivando ad avere anche diversi modem in casa lasciati a marcire visto il cambio di offerta o operatore. Ma da oggi è tutt’altra storia.

Cosa cambierà per i nuovi clienti?

In merito alle nuove offerte sono nati già diversi dubbi: cosa cambierà per i clienti che attiveranno una nuova offerta? Per fortuna, è intervenuta Mina Busi, presidentessa di Adiconsum Bergamo che molto semplicemente ha spiegato: “Chi deve aprire un nuovo contratto si troverà di fronte un’offerta con due costi diversi: uno comprensivo di canone per l’acquisto del modem e uno svincolato; in entrambi i casi, l’operatore non potrà discriminarci e avremo comunque diritto ad un minimo di assistenza, anche qualora scegliessimo di usare un altro apparecchio.”

Leggi anche:  Call Center: non sempre attivare le offerte conviene, alle volte si rimane truffati

Per i vecchi clienti, invece, cosa cambierà?

Grazie sempre alle parole di Mina Busi vi possiamo dire che per i clienti con già un contratto aperto, il proprio operatore dovrà garantire due possibilità: di poter usufruire del modem gratuitamente o dargli la possibilità di usarne un altro senza alcun costo aggiunto. Tutto ciò dovrà accadere prima del 31 dicembre.