Il mondo della tecnologia, ed in particolar modo quello della telefonia mobile, comincia a prepararsi al debutto ufficiale delle reti 5G. Molte sono le novità introdotte in questi ultimi giorni, apportando innovazioni e rivoluzionando le modalità di connessione e interazione non solo tra persone, quanto soprattutto con gli oggetti dell’Internet of Things. Dopo la presentazione, da parte di Qualcomm, del nuovo SoC (System on a chip) pensato per i prossimi smartphone top di gamma con sistema operativo Android, un chip che non si limiterà ad innalzare il livello delle prestazioni a standard mai visti prima, ma che in particolar modo consentirà di sfruttare le tecnologie e le potenzialità del 5G, tocca adesso a Samsung presentare al mondo i progressi compiuti in questo settore. L’azienda sudcoreana ha infatti annunciato di aver superato con successo il test della connessione 5G utilizzando un dispositivo da essa progettato.

Samsung: 5G di successo grazie a Qualcomm e Verizon

Voci circa la valutazione, da parte di Samsung, del primo dispositivo che sarà in grado di supportare le tecnologie del 5G circolavano già da tempo. Ma l’annuncio ufficiale risale solamente a qualche giorno fa. Lo scorso 5 Dicembre, Samsung ha infatti dichiarato di aver testato con successo la connessione 5G, comunicando al contempo le specifiche del test. Anzitutto, per effettuare il test è stato adoperato un dispositivo progettato dalla stessa casa coreana (potrebbe di fatto trattarsi del nuovo Samsung Galaxy S10), appoggiatosi ad un modem realizzato da Qualcomm. Il device ha effettuato l’accesso alla banda 5G messa a disposizione da Verizon, il più grande provider di rete wireless statunitense, ed è riuscito a raggiungere una velocità di trasferimento dati pari a 1,7 Gbps. Un vero e proprio passo in avanti, dunque, verso un futuro che è già stato annunciato essere all’insegna del 5G.