Dell ha modificato tutte le sue password utente dopo un attacco informatico. La società ha dichiarato di aver trovato e arrestato gli hacker che stavano cercando di entrare nei sistemi.

La compagnia è stata criticata per aver informato tardi gli utenti del cambiamento e della potenziale violazione. Il ripristino è avvenuto il 14 novembre, cinque giorni dopo la scoperta degli hacker coinvolti. Mentre gli utenti l’hanno saputo solo questa settimana. I clienti non sono stati informati dell’hack o delle password da cambiare fino a quando non c’è stato il totale smascheramento dell’accaduto. Dell ha dichiarato il 9 novembre che la società ha rilevato e bloccato gli hacker che avevano violato la sua rete e stavano tentando di rubare i dati dei clienti.

I conglomerati di Dell hanno subito un attacco hacker per fortuna non andato a buon fine

Gli investigatori non hanno trovato prove che gli hacker siano riusciti a prelevare dati, ma non hanno escluso la possibilità che abbiano rubato qualcosa. Hanno cercato nomi di clienti, indirizzi e-mail e password codificate. La violazione è avvenuta mentre le società venivano sottoposte a un controllo crescente da parte dei regolatori di tutto il mondo per fornire una divulgazione rapida e accurata del furto di dati dei clienti. L’Unione Europea ha implementato rigide regole sulla privacy che puniscono i trasgressori con multe fino a 20 milioni di euro, ovvero il 4% delle entrate globali.

Leggi anche:  Falle rete 4G: ricercatori confermano che i nostri smartphone sono spiati

Dell ha stabilito che non c’erano requisiti normativi o legali, ma ha deciso di farsi avanti “con la fiducia del cliente in mente”. L’azienda ha rifiutato di dire quanti account sono  coinvolti, ma ha affermato che le informazioni di pagamento e i numeri di previdenza sociale non sono stati presi di mira. La compagnia ha dichiarato inoltre di aver riferito la questione alle forze dell’ordine. I rappresentanti del Federal Bureau of Investigation non sono stati immediatamente raggiunti per un commento.