brevetto smartphone LG 16 fotocamereLa tripla fotocamera di Huawei Mate 20 Pro è destinata a soccombere in vista delle nuove leve che LG Electronics ha in mente di introdurre al mercato mobile nel prossimo futuro. Gli smartphone si trasformano da semplici telefoni a vere e proprie mirrorless da taschino. La competizione è agguerrita in questo campo e la società sudcoreana pare abbia in serbo nuove armi tecnologiche cui stentiamo veramente a credere.

 

Smartphone LG con 16 fotocamere

Con LG G5 e Huawei P9 e P9 Plus si è portata avanti la moda della doppia fotocamera, vista e rivista poi sugli altri telefoni Android e della concorrenza Apple. Il trend di quest’anno è stata la tripla fotocamera, che alla vetta di tutte le classifiche mondiali colloca il Mate 20 Pro.

LG sta per spingersi decisamente oltre. Prevedere 16 fotocamere non è una cosa che si vede tutti i giorni. Pare che la compagnia ci abbia pensato sul serio, tanto è vero che ha addirittura ottenuto l’approvazione USPTO per il brevetto.

Leggi anche:  LG: il CEO della divisione mobile è stato sostituito sperando in un futuro migliore

Una matrice di sensori disposti in 4 file da 4 obiettivi per un totale di 16 shooter disposti lungo una superficie leggermente curva. Una soluzione estetica voluta allo scopo di consentire scatti da inquadrature diverse. Secondo il manuale pare che all’utente sia concessa la libertà di scegliere l’obiettivo da usare per scattare le foto. Oltre questo si potranno usare contemporaneamente per raccogliere numerosi dettagli per luce e contrasti.

Non mancano nemmeno funzionalità specifiche per i selfie. Il brevetto così depositato, infatti, stabilisce anche l’applicazione di una sorta di specchio posteriore che consente all’utilizzatore di realizzare autoscatti in altissima definizione in modalità multi-obiettivo.

Servono davvero così tante fotocamere? Molto probabilmente no. Ma lasciamo a voi l’onere di esprimere un giudizio.