instagram-boosting-account

Per i più intraprendenti i social network possono essere usati come di rampa di lancia per la propria carriera, qualunque essa sia. Oltre a questo possono risultare anche degli ottimi e semplici palcoscenici per la propria persona e per mostrarsi al mondo. Due degli esempi più ovvi sono YouTube e Instagram, due piattaforme che stanno dando sostentamento a moltissime persone.

Per quest’ultime i mi piaci, i commenti, i follower/iscritti e altri aspetti che per altri non sono nulla, si rivelano essere il feedback del proprio lavoro e della propria popolarità. L’occasione fa l’uomo ladro e negli anni in molti hanno cercato di forzare questi sistemi cercando di ingannarli e boostare il proprio account. Spesso e volentieri gli algoritmi usati per prevenire queste cose funzionano a dovere ed eliminano i feedback in eccesso, ma la situazione cambierà molto presto, o almeno così recenti un post sul blog ufficiale.

 

Un nuovo algoritmo al servizio della piattaforma

Tramite un comodo pagamento chiunque può comprarsi dei follower su Instagram, ci sono moltissimi siti e applicazione che offrono tale servizio. A quest’ultimi la compagnia dietro il social network non può fare molto se non contrastare il loro operato. Il nuovo algoritmo punta a riconoscere tutti i mi piace, i commenti e i follower di persone non vere per poi cancellarli avvertendo il possessore dell’account.

Leggi anche:  Facebook come la TV: si sperimenta la televendita in diretta

Una volta fatto questo, Instagram provvederà ad informare l’account in questione dell’accaduto e a seguire verrà anche intimato il cambio della password; il motivo di questo non è chiaro.

A dire il vero un azione più grave è impensabile portarla avanti. Oltre al concetto che gli utenti portano traffico alla piattaforma e quindi soldi, punire un account sospendendolo potrebbe creare aspetti spiacevoli. A qualcuno basterebbe pagare uno di quei servizi per boostare un account odiato con lo scopo preciso di farlo bannare.