WhatsApp-drive

A partire dalla giornata di lunedì, 12 novembre, WhatsApp cancellerà tutti i messaggi e i file multimediali che sono memorizzati in Google Drive e non sono stati aggiornati in un anno. Il servizio di messaggistica offre la possibilità di creare copie di backup in modo che le informazioni vengano archiviate nel cloud e non siano perciò perdute, ad esempio, quando si cambia il cellulare.

Ora, coloro che hanno omesso di aggiornare quel backup nell’ultimo anno perderanno tutti i multimedia completamente, perché la piattaforma li cancellerà da Drive. Per evitare ciò, è necessario aggiornare il backup. Come si fa? E’ molto semplice e richiede solo alcuni passi da seguire.

 

Archiviare i nostri “ricordi”

Prima di tutto, occorre accedere a WhatsApp e premere nel menu di configurazione. Quindi selezionare Impostazioni/Chat. Dopo essere entrati in questa sezione, bisogna selezionare la voce di backup.

Leggi anche:  WhatsApp non funzionerà dal 2019: per questi utenti è scattato l'allarme

All’interno del Backup, è necessario premere dove è scritto Salva in Google Drive e scegliere una delle opzioni menzionate in quella sezione. Nel caso in cui non hai mai fatto un backup, devi andare all’account e selezionare l’email che vuoi collegare a WhatsApp.

Un’altra novità che arriva dal 12 novembre è quella relativa alle copie di backup di WhatsApp che non occuperanno più spazio nel cloud di Google Drive. A specificarlo, ancora la società in una nota.