Samsung Galaxy S10

Sebbene Samsung abbia già rilasciato in passato le versioni Lite dei suoi smartphone di fascia alta, Galaxy S10 Lite in arrivo il prossimo anno dovrebbe essere il primo ad offrire un livello così alto di prestazioni e qualità di costruzione ad un prezzo vantaggioso. E oggi un nuovo rapporto ha rivelato alcuni dettagli in più sul dispositivo.

Seguendo le orme dei fratelli maggiori, Galaxy S10 e Galaxy S10+, la versione a basso costo del top di gamma Samsung è destinata ad arrivare sul mercato con lo Snapdragon 8150 all’interno. Questo processore sarà il più recente e il più potente prodotto da Qualcomm, accoppiato a 4 o 6 GB di RAM in base alle preferenze dell’acquirente.

 

Galaxy S10 Lite, i nuovi dettagli emersi sul più “economico” degli S10

Entrambe le configurazioni verranno spedite con 64 GB di memoria interna che sarà certamente espandibile attraverso il supporto alle MicroSD. Tuttavia, i consumatori che sono disposti a spendere un po’ di più dovrebbero essere in grado di acquistare un modello decisamente più versatile; dotato di 6 GB di RAM e 128 GB interni.

Leggi anche:  Galaxy S10 Plus: valutiamo il design mostrato in foto e nel nuovo video render

Passando al design dello smartphone, Galaxy S10 Lite dovrebbe poter contare su un Infinity-O Display piatto. Questo pannello dovrebbe essere installato all’interno di una struttura metallica che avrà sul profilo laterale un lettore di impronte digitali. Sul retro della scocca, invece, non mancherà una doppia fotocamera.

I sensori di questa fotocamera posteriori dovrebbero essere disposti in orizzontale ma non conosciamo la loro risoluzione. Samsung dovrebbe annunciare Galaxy S10 a fine febbraio al Mobile World Congress 2019 insieme al modello Lite e Plus. Le vendite di tutti i dispositivi inizieranno presumibilmente subito dopo.

Per quanto riguarda il prezzo, Galaxy S10 Lite potrebbe essere venduto a circa 600 euro in Italia. Una cifra sicuramente non da smartphone economico ma che ha il vantaggio, come accade per tutti gli smartphone Samsung, di svalutarsi nel giro di pochi mesi perdendo almeno 100/149 euro nei primi tre mesi.