smartphone-radiazioni

Alcuni anni fa, la questione delle radiazioni emesse dai telefoni cellulari era sulla bocca di tutti. I possibili pericoli, il rischio di cancro, tumori o persino la morte, preoccupavano l’intera comunità geek, e non tanto i nerd. Ma studi successivi hanno mostrato che il rischio non era tanto alto quanto si potrebbe pensare e che dovremmo usare lo smartphone senza preoccuparci troppo. Ma il rischio esiste e ci sono anche modi per ridurli al minimo. Scopri come proteggersi dalle radiazioni emesse dallo smartphone.

Recentemente, il Dipartimento della Sanità della California ha emesso un avviso con alcune delle misure raccomandate per preservare la nostra salute ed evitare le radiazioni emesse dagli smartphone.

Utilizzare le cuffie o lo speaker per le chiamate, soprattutto per conversazioni più lunghe: questa è la prima di una serie di cose da fare. L’esposizione alle radiazioni diminuisce in modo esponenziale quando si aumenta la distanza tra il telefono e l’utente. Questo riduce l’esposizione alle radiazioni del cellulare del 55% – 98%.

 

1. Non effettuare connessioni con segnale debole

In una posizione in cui lo smartphone non ha un buon segnale, il telefono lavora ininterrottamente per raggiungere i segnali della rete e, quindi, irradia molto più le radiazioni. Le chiamate che si verificano con un buon segnale possono ridurre l’esposizione del 20% al 50%.

 

2. Usa la modalità aereo per i giochi (per il tuo bambino)

I bambini sono più sensibili alle radiazioni mobili. La modalità aereo durante i giochi elimina l’esposizione eccessiva alle radiazioni per i bambini. A seconda del numero di ore riprodotte, questo può ridurre l’esposizione alle radiazioni dal 15% al ​​60% o più.

 

3. Dormire senza il telefono

Le difese del tuo corpo sono più deboli quando dormi. I processi di riparazione biologica si verificano durante lo stato di sonno. Le radiazioni dei telefoni cellulari possono interrompere la riparazione biologica e causare un sonno irrequieto. Questo riduce l’esposizione alle radiazioni del 25% e del 40%, o anche di più.

 

4. Il reggiseno e la tasca dei pantaloni sono i posti peggiori per il tuo telefono

Gli smartphone non sono stati pensati per essere trasportati nelle tasche dei pantaloni a causa dell’effetto di radiazioni sulla fertilità maschile. Secondo una recente ricerca, dal 25% al ​​30% degli uomini in età produttiva ha ridotto il numero di sperma. Gli uomini che intendono avere figli non devono indossare un cellulare nella tasca dei pantaloni. Lo stesso vale per le donne che usano lo smartphone nel loro reggiseno, in quanto vi sono suggerimenti che ciò potrebbe aumentare il rischio di cancro al seno.

Leggi anche:  Asus ZenFone Max Pro M2: lo smartphone verrà rilasciato questo dicembre

 

5. Evitare l’uso di telefoni cellulari sul bus o metropolitana

Le chiamate al cellulare non solo causano incidenti durante la guida: la struttura metallica del veicolo concentra le radiazioni nel telefono cellulare, intensificandone l’effetto sul corpo. I veicoli (auto, metropolitana) continuano a entrare e uscire dalle reti. Pertanto, un telefono cellulare utilizzato in questo scenario è ad alto contenuto di radiazioni.

 

6. Utilizzare un telefono fisso quando possibile (Bentornati agli anni ’90!)

I telefoni fissi hanno radiazioni minime. Quindi, è bene usarli di più. Anche se qualcuno chiama su cellulare, si può richiamare di nuovo su rete fissa. Questo riduce significativamente l’esposizione alle radiazioni, a seconda di quanto tempo si parla al telefono mentre si è al lavoro.

 

7. Quando è vicino al viso, utilizzare il telefono rivolto verso l’interno

Il retro del telefono ospita abitualmente l’antenna. Tenendo la parte posteriore lontana dal corpo, possiamo creare un differenziale di distanza che riduce parzialmente la radiazione assorbita dal corpo. Lo stesso vale per ricaricare lo smartphone in tasca quando necessario.

 

8. In gravidanza, ridurre al minimo l’uso dello smartphone

Il bambino dentro la madre è più vulnerabile a qualsiasi radiazione. Ci sono diversi effetti correlati alle radiazioni nel bambino, incluso l’autismo. Un minore e limitato livello di esposizione alle radiazioni aiuta il bambino a crescere meglio.

 

9. Spegnere il WiFi quando non è necessario

Connettersi alla rete WiFi è come replicare uno scenario di cella nella propria casa. Lo spegnimento del WiFi può ridurre l’esposizione alle radiazioni del 10-40%.

 

10. Spegnere il Bluetooth quando non è necessario

Lo stesso vale per il Bluetooth o l’hotspot. Se non sono necessari per il telefono, disattivali poiché tutte queste funzioni radio trasmettono radiazioni e creano esposizioni inutili.

Ovviamente, è un argomento che dobbiamo prendere in considerazione, ma l’ossessione potrebbe non essere l’opzione migliore. I risultati tendono ad essere abbastanza contraddittori, dal momento che diversi altri studi affermano che non esiste tale rischio, che parliamo solo di probabilità senza raggiungere risultati conclusivi. Ad ogni modo, se sei uno di quelli che si preoccupano di questo problema, non farai certo male a seguire questi suggerimenti.