Xiaomi Mi 8 Pro

Da quando la società è stata fondata nell’aprile del 2010, Xiaomi ha registrato una crescita esplosiva che l’ha vista passare da una piccola startup al quarto produttore mondiale di smartphone. Tutto questo è stato raggiunto senza una presenza negli Stati Uniti, almeno fino ad oggi perché tutto questo potrebbe cambiare presto.

Secondo un post pubblicato su Reddit da Aaron Yang, Operational Project Manager di Xiaomi Nord America, il produttore cinese ha annunciato che terrà un evento a New York il prossimo 8 dicembre. La location e l’ora dell’evento devono ancora essere confermate ma il l’azienda afferma che sarà la sua “festa più grande fino ad ora“.

 

Xiaomi in continua crescita: l’8 dicembre si punta agli Stati Uniti

L’evento, sostiene Xiaomi, mostrerà i suoi prodotti più recenti e importanti e chi vi parteciperà sarà in grado di incontrare la squadra americana, ospiti speciali come alcune celebrità degne di nota. È stato pubblicato un modulo di registrazione per essere presenti al keynote che avrà posti limitati e darà la priorità agli utenti americani.

Leggi anche:  Xiaomi Black Shark arriverà in Europa il 16 novembre

Adesso rimane da capire cosa presenterà Xiaomi che non ha confermato se questo evento è legato ai suoi smartphone. Tuttavia, una presentazione così importante tenendo conto dell’attuale portafoglio di prodotti presenti negli USA ci sembra una mossa strana ma soprattutto senza fondamenta.

Un’altra cosa degna di nota è il fatto che la società terrà un evento simile nel Regno Unito questa settimana, ma in questo caso è quasi certo che verrà annunciato Xiaomi Mi 8 Pro per il mercato inglese e in generale europeo e il primo store nel Regno Unito. A questo punto, se verrà annunciato l’ingresso negli Stati Uniti Xiaomi lo farà con un carrier.

Il produttore avrà bisogno del supporto di un operatore telefonico per distribuire in modo capillare e ad una clientela già corposa, per promuovere i propri smartphone con sistema operativo Android. Xiaomi, attualmente, sta distribuendo in media 10 milioni di dispositivi al mese e farà ancora meglio una volta raggiunta la grande mela.