I backup cloud su Android Pie hanno un'altra crittografia: il passcode del blocco schermo
Google sta adottando misure aggiuntive per proteggere i dati degli utenti da quando è stato rilasciato Android Pie. Il gigante della tecnologia ha recentemente rivelato che i dati di backup del cloud sull’ultima versione di Android sono crittografati con un modulo di sicurezza situato su uno dei server di Google.

Combinando il servizio di backup di Android e la tecnologia Titan di Google Cloud, Android Pie ha adottato ulteriori misure per proteggere i dati degli utenti mantenendo la loro privacy. Con questa versione, i dati delle app di cui è stato eseguito il backup possono essere decodificati solo da una chiave generata casualmente sul client.

 

I backup cloud su Android Pie sono a prova di malintenzionati

È interessante notare che anche Google non avrà accesso ai dati codificati, in quanto la chiave di decrittografia è protetta da informazioni che solo l’utente dovrebbe conoscere: il PIN della schermata di blocco, il modello o il passcode. Peccato che non sia un segreto il fatto che molte persone hanno password di blocco piuttosto semplici.

Leggi anche:  Android Pie: non avrai l'aggiornamento se il telefono non si trova in questa lista

Tuttavia, sembra che Google abbia preso in considerazione anche questo fatto. Il chip Titan bloccherà in modo permanente l’accesso ai dati se una parte malintenzionata immette diverse combinazioni comuni nel tentativo di indovinare il passcode. Una protezione per prevenire in maniera intelligente possibili accessi non autorizzati.

Per garantire che tutto sia all’altezza con questa nuova tecnologia per i dispositivi Android Pie, Google ha persino assunto la società di sicurezza informatica e di mitigazione del rischio NCC Group per eseguire un controllo di sicurezza. Purtroppo, al momento il numero di app che utilizzano i backup cloud è piuttosto limitato.

I numeri uno di Google non hanno nemmeno specificato quali smartphone saranno in grado di utilizzare questa funzionalità, ma nei prossimi mesi saranno certamente disponibili maggiori informazioni.