IPTV: dopo il servizio de Le Iene è successo qualcosa che nessun avrebbe mai immaginato

Il servizio che Le Iene hanno mandato in onda giusto qualche giorno fa ha permesso a tutti di conoscere l’illegalità dell’IPTV. Parliamo, per chi se lo fosse perso, di un servizio che sicuramente porta danni alle grandi aziende dato che gli ruba utenti di continuo.

Ogni contenuto a pagamento riguardo alla TV infatti viene ripreso e ritrasmesso da questo tipo di marchingegno, il quale è installabile da tutti. Basta infatti avere una Smart TV o magari un piccolo box Android per riuscire a vedere qualsiasi cose. Molti utenti non conoscono i pericoli e le conseguenze di tutta questa situazione, ma di sicuro il servizio della nota trasmissione televisiva ha creato qualche conseguenza.

 

IPTV: dopo il servizio trasmesso da Le Iene è boom di abbonamenti da parte di nuovi utenti

In molti sapevano di trovarsi in una situazione illegale al 100%, mentre altri credevano si trattasse di un semplice passatempo. In realtà l’IPTV è attualmente uno dei problemi principali per le grandi aziende come ad esempio Sky.

Leggi anche:  IPTV: Le Iene hanno spiegato quali sono i rischi per gli utenti e i prezzi del servizio

Questo servizio permette agli utenti per pochi euro mensili di avere tutto e quindi non solo Sky ma anche Premium, DAZN e Netflix. Inoltre ci sono moltissimi contenuti On Demand e anche i canali Primafila. Il servizio de Le Iene ha portato molti utenti a conoscere questo sistema e a scatenare l’effetto inverso alla sensibilizzazione. Infatti in tanti hanno richiesto info su come avere un abbonamento IPTV. Ciò potrebbe essere dunque solo l’inizio di una storia che purtroppo ha già lunghi strascichi.