5G

Nuove indiscrezioni continuano a intimorire gli utenti italiani: davanti ai presunti costi del 5G, non tutti potranno permetterselo. L’Internet of Things, a quanto pare, non sarà economico e alla portata di tutti; a sostenerlo sono degli analisti che hanno già espresso i loro dubbi riguardo i troppi soldi spesi per l’acquisto delle bande. Nonostante questo primo commento, negativo, ci sono più segnali che ci indicano questo elevato prezzo delle offerte: dal Nord Europa agli Stati Uniti. 

Partendo da luoghi “più vicini” a noi, in Finlandia ed Estonia, il 5G sta iniziando la sua  espansione. Proprio nelle capitali di questi due fantastici posti, le prime offerte con la nuova rete stanno prendendo vita e a tal proposito offrono: internet illimitato , sms e minuti per la telefonia; a livello di prezzi, per la sola connessione si parla di 45 euro mentre per il pacchetto telefonia si aggira sui 50 euro. 

Leggi anche:  5G e DVBT2: l'avanzamento tecnologico costerà caro agli italiani

Gli Stati Uniti non sono da meno: a Indianapolis, Houston, Los Angeles e Sacramento è stato da poco lanciato un nuovo abbonamento mensile per la casa. Denominato Verizon 5G Home, l’azienda erogatrice ha stimato che le velocità dovrebbero  raggiungere una media di circa 300, seppure non vengano esclusi i picchi a fino a 1 Gbps. Per quanto riguarda i prezzi, anche qui non si scherza: si parla di circa 45 euro se si è clienti wireless, altrimenti si sale a 65 euro mensili. Detto questo, però, Verizon offre a tutti i clienti tre mesi di servizio gratuito e ulteriormente a questo, si differenzia dalla clientela offrendo anche tre mesi di Youtube TV e un dispositivo Apple TV o Chromecast Ultra.