Google potrebbe aiutare i possessori di smartphone a rilevare le malattie in arrivo con l’introduzione di cuffie che effettuano il monitoraggio dello stato di salute. In particolare, con letture della temperatura a intervalli regolari. Questo è ciò che emerge da un brevetto recentemente approvato dal gigante della ricerca.

Il brevetto dell’OMPI non descrive una coppia di auricolari cablati o wireless che trasmettono tali dati a uno smartphone e utilizzati con un’applicazione per promemoria e tracciamento delle misurazioni. Le cuffie sono ancora definite come utilizzabili per ascoltare musica o altri media, ma forniscono anche segnali audio per la misurazione. I wearable di salute e fitness non sono necessariamente qualcosa di nuovo, ma Google sembra andare in una direzione diversa. I dispositivi precedenti hanno principalmente misurato i ritmi cardiaci o i passi monitorati e le metriche simili.

La soluzione in questione sembra davvero basarsi su quegli sforzi intrapresi dalla società attraverso una vasta gamma di campi medici negli ultimi anni. Ossia, la costruzione di nuovi microscopi per la salute con miglioramenti di tecnologia AR, soluzioni di AI per la rilevazione di varia malattie, ad esempio il cancro. Inoltre, molteplici sono i software per il benessere digitale o API aziendali correlate alla salute. Più in generale, Google ha concentrato gli sforzi sul tracciamento delle metriche di base e su informazioni utili per la salute dei consumatori.

Google ha rilasciato il brevetto di un paio di cuffie che tracciano lo stato di salute, permettono di ascoltare musica e tanto altro

Seguendo la stessa linea, la nuova soluzione di Google sembra orientata a tracciare e perseguire un benessere generale. Le letture della temperatura corporea sono estremamente utili per rilevare le risposte del sistema immunitario e identificare i probabili responsabili dietro ad esse. Nel frattempo, i dati raccolti dagli auricolari non saranno necessariamente esaminati solo da chi li indossa. Almeno un disegno di brevetto mostra anche la connettività cloud utilizzata per sincronizzare i dati con un ospedale. Ciò presumibilmente fornirebbe ai professionisti dell’assistenza sanitaria un accesso sicuro alle misurazioni. Inoltre, potrebbe implicare un sistema per generare allarmi da un database di un ospedale o di una clinica, se vengono rilevate anomalie.

Leggi anche:  Pixel 3 e Pixel 3 XL potranno essere spremuti grazie all'Active Edge

Oltre al rilevamento della temperatura corporea tramite auricolari, potrebbero esserci promemoria per smartphone, servizi cloud come già accennato, intesi a rilevare malattie, disturbi o altro più rapidamente. Tuttavia, la descrizione del brevetto non si ferma qui. Google vuole che il brevetto copra anche altri sistemi di tracciamento della salute in-ear. Dato l’attuale declino dell’industria di questo settore e ipotizzando che l’invenzione sarebbe utilizzata in combinazione con promemoria convenienti, la nuova tecnologia potrebbe generare una categoria completamente nuova di dispositivi indossabili per la salute.