WhatsApp

Molte volte capita di aprire la connessione dati e non vederla funzionare: si riavvia il telefono, si pensa al peggio quando in realtà, la connessione non parte perché il proprio credito residuo è esaurito. “Esaurito? Ma come, avevo *** euro!” si avevano, è stato detto bene!

Durante l’ultimo periodo sempre più casi di credito dissolto nel nulla si fanno sentire e nonostante prima ci fosse un SMS ad avvisare di eventuali scali per abbonamenti, ora anche queste tipo di comunicazioni si solo volatilizzate.  Basta cliccare per sbaglio una notizia su Social o Siti che abbonamenti e servizi a pagamento mai richiesti si attivano rubando un sacco di soldi.

Cosa disattivare per sempre queste truffe e richiedere il rimborso

Nella maggior parte dei casi, tali abbonamenti passano da MobilePay. (“piattaforma di pagamento, realizzata dai maggiori operatori italiani – Fastweb, Poste Mobile, Telecom Italia Mobile, 3 Italia, Vodafone e Wind-“). Per disattivarli è sufficiente andare sul sito apposito, effettuare il log in e disattivare il servizio.

Leggi anche:  Call Center: gli operatori usano TIM, Wind Tre e Vodafone per truffare i clienti

Per quanto riguarda i rimborsi, la storia è un po’ più complicata poiché si deve chiamare il servizio clienti e aspettare che qualcuno con pazienza rispondi alla vostra problematica. Importante è effettuare la chiamata entro le prime 24h altrimenti i gestori useranno la scusa che il rimborso non sarà possibile dati i tempi prestabiliti.

Al fine di non cadere più in questi stupidi inganni fatevi furbi e chiedete il blocco totale a tali servizi.