Poste ItalianeUna semplice email o un banale SMS possono creare problemi non indifferenti e addirittura prosciugare il conto di numerosi utenti. Arrivano solitamente a nome di Poste Italiane ma si tratta di cyber-criminali che tentano di utilizzare grandi marchi per truffare gli utenti. L’ultimo tentativo di frode minacciava i clienti BancoPosta ma anche i titolari di carte PostePay sono spesso colpiti.

Poste Italiane: i clienti BancoPosta e i titolari di carte PostePay sono minacciati da email ed SMS falsi che rubano i loro soldi!

Arrivano senza sosta e minacciano la sicurezza di tutti i clienti, in particolar modo quelli di Poste Italiane; i tentativi di phishing sono diventati insostenibili. Ogni giorno una nuova email o un nuovo SMS tentano di sottrarre dati e denaro agli utenti utilizzando toni intimidatori e offrendo curiosi premi. I truffatori inviano comunicazioni fittizie e truffaldine che riescono a persuadere gli utenti. Questi forniranno le loro credenziali utilizzando link già presenti nell’avviso ricevuto, inconsapevoli del rischio rappresentato dal sito clone a cui verranno spediti.

Leggi anche:  Truffe Postepay Evolution: basta un messaggio per rubare la carta di credito

La Polizia Postale ha più volte segnalato i tentativi di frode e i consigli importanti, da utilizzare per sfuggire agli inganni. Anche Poste Italiane continua a lanciare comunicazioni importanti ai suoi clienti informandoli di non essere solita richiedere dati online. L’azienda ha spesso ribadito la falsità delle email e degli SMS a suo nome che invitano al rinnovo dei dati. Nonostante i continui avvertimenti alcuni utenti continuano ad incappare in truffe decisamente spiacevoli che potrebbero facilmente essere evitate prestando semplicemente un po’ di attenzione.