aggiornamento facebook LiteFacebook aggiorna Lite proponendo l’aggiunta di una funzione inedita che tutti stavano aspettando. Il divario tra l’applicazione standard e la versione leggera si riduce in luogo della nuova opzione “Stai Bene?“che lo sviluppatore introduce per tutti gli utenti Android.

 

Facebook Lite: Stai bene?

Settembre è un mese di grandi cambiamenti in casa Facebook. Dopo l’introduzione dell’esclusivo servizio Watch per le dirette social si passa ad un aggiornamento indirizzato alla funzioni di sicurezza per la versione Lite dell’applicazione.

Si depone a favore di un’aggiunta che dagli USA si estende a tutto il mondo. Consente di inviare automaticamente una richiesta di aiuto nelle zone esposte ad eventi catastrofici. Serve a segnalare ai contatti che stiamo bene ma anche per richiedere ospitalità o richiedere eventualmente una raccolta fondi.

La funzione, accessibile dal web anche in Italia, si porta nella relativa app Android anche per le versioni Lite su Android. È espressamente pensata per tutti quei Paesi in cui la connessione Internet è meno potente. Si pensi ad esempio ai paesi in via di sviluppo ed ai mercati emergenti dove più alto è il rischio di eventi avversi. Organizzare i soccorsi tramite una semplice app sempre accessibile è comodo e a dir poco efficace.facebook Lite aiutoJeong-Suh Choi, Product Manager di Facebook Crisis Response, ha commentato:

Leggi anche:  Facebook: tutti possono spiare la tua pagina, ecco i dettagli

“La nostra priorità è creare strumenti che forniscano alle persone i modi per ottenere l’aiuto di cui hanno bisogno per recuperare e ricostruire dopo una catastrofe. Rendendo disponibile la Guida della comunità su Facebook Lite, più persone possono ottenere l’aiuto di cui hanno bisogno in tempi di crisi”

La Community Help di Facebook può davvero fare la differenza nelle fasi di richiesta di soccorso ed in tutti quegli scenari in cui si richiede un intervento umanitario alle popolazioni colpite da gravi disastri. Rifugio, cibo e trasporti possono essere richiesti con un semplice tap e noi non possiamo che congratularci con Facebook per la lodevole e significativa iniziativa.