Samsung Galaxy Note 9 e la sua super batteria

Samsung Galaxy Note 9 è un potente smartphone Android equipaggiato con una batteria da 4000 mAh, la più grande di sempre su un Galaxy Note. Un’unità che assicura un’autonomia che supera le 24 ore con un utilizzo medio. Tuttavia, ci possono essere delle volte in cui si desidera ottimizzare la batteria per avere la massima longevità possibile.

Ecco, pertanto, alcuni suggerimenti che se seguiti vi aiuteranno a migliorare la durata della batteria da 4000 mAh del vostro Samsung Galaxy Note 9. Trucchi che non necessitano di particolari conoscenze o di chissà quali requisiti, e che pertanto possono essere messi in atto da tutti i possessori.

 

Samsung Galaxy Note 9, come migliorare la durata della batteria

Tra i passaggi base per avere il massimo dalla propria batteria c’è quello di non passare alla risoluzione del display WQHD+ ma di mantenere quella impostata di default. La funzione Always On, invece, può essere disabilitata dal menu blocca schermo presente nelle Impostazioni.

Questa funzione non richiede particolari risorse dalla batteria ma nel complesso può fare la differenza. Anche la luminosità automatica può essere disattivata per ottimizzare la batteria. Questa è una funzionalità utile ma disattivata vi permette di evitare i continui cambiamenti di luminosità mantenendo quest’ultimo su un livello medio basso.

Il passaggio successivo è quello di spegnere WiFi e Bluetooth quando questi non vengono utilizzati. Lasciandoli attivi Samsung Galaxy Note 9 continuerà a sprecare energia mentre esegue la scansione dei dispositivi. Dalle impostazioni vi consigliamo di disattivare anche l’opzione di scansione WiFi e Bluetooth per migliorare la precisione della posizione.

Leggi anche:  Samsung domani presenterà un device TOP di gamma con schermo pieghevole

Si devono tenere d’occhio anche le applicazioni. Se si verifica un insolito consumo della batteria, il colpevole potrebbe essere proprio un’applicazione. Per questo motivo vi consigliamo di monitorare sempre le applicazioni, specie quelle nuove o che hanno ricevuto di recente un aggiornamento.

Farlo è semplice perché basterà accedere al menu Batteria dalle impostazioni. Qui si troverà un elenco di tutte le app che consumano più energia. I software che richiedono fino al 10% o più d batteria, devono essere disinstallati o aggiornati. Viene da sé, inoltre, che le applicazioni che non si utilizzano devono essere eliminate.

Se sul vostro Samsung Galaxy Note 9 avete dozzine di app inutilizzate, queste scaricheranno comunque la batteria. Per lo stesso motivo vi consigliamo di disattivare i dati in background utilizzati dalle app, un’impostazioni abilitata di default per tutte le applicazioni. Anche in questo caso si procede dalle impostazioni sulle applicazioni.

Infine, è possibile estendere la durata della batteria attivando la modalità di risparmio energetico di Samsung. Questo sistema può prolungare la durata della batteria fino a due giorni e mezzo quando il livello è del 40%. Per farlo si dovrà accedere alle opzioni sulla batteria dove le modalità di risparmio energetico sono due: media e massima.