PC morto
Il mercato PC sembra più vivo che mai

Il mercato PC è tornato a crescere dopo una crisi durata ben sei anni. La conferma arriva anche dalle ricerche condotte dalle società di analisi Gartner e IDC. Entrambe le società indicano una crescita sostanziale del mercato PC nel secondo trimestre del 2018.

A seconda dei fattori e del numero di spedizioni considerate, le due aziende indicano rispettivamente un incremento del 2.7%e dell’1.4%. Le differenze sostanziali nelle percentuali risiedono nel fatto che la società IDC include nel totale anche le vendite di Chromebook e esclude i tabet Windows tra cui è possibile far rientrare il Surface Pro. Gartner invece considera i tablet Windows nel conteggio totale ed esclude invece i Chromebook e tutti i tablet non dotati del sistema operativo di Microsoft.

 

HP, Lenovo, Dell, Apple e Acer sono i principali produttori di PC

In ogni caso entrambe le società sono concordi nella ripresa di questo mercato che sembrava spacciato. Era dal 2012 che non registrava un incremento rispetto all’anno precedente delle vendite di PC. Secondo gli analisti delle due società, questo cambiamento è legato al progressivo invecchiamento dei device. Si sta entrando in un ciclo nel quale i vecchi dispositivi necessitano di essere cambiati e quindi ecco la necessità di acquistarne uno nuovo.

Leggi anche:  Samsung: usciti due nuovi spot contro Apple in tema Galaxy Note 9

Anche il modo in cui gli utenti guardano il PC è cambiato. Infatti sempre più operazioni è possibile eseguirle direttamente dallo smartphone. Uno smartphone è praticamente nelle tasche di tutti gli utenti e permette un accesso immediato ad app o pagine web evitando quindi il fastidio di accendere il PC. Tuttavia il computer non può essere ancora del tutto sostituito quindi è necessario ogni tanto aggiornare l’hardware a disposizione degli utenti.