Iliad e lo strano caso degli addebiti improvvisi che infuria gli utentiIliad, nuovo gestore operante in Italia ma transalpino di nascita, ha da poco iniziato a commercializzare le proprie offerte sul nostro territorio, i prezzi come tutti sanno sono molto competitivi rispetto ai tradizionali gestori, soprattutto per quanto riguarda il rapporto GB/prezzo offerta.

La bontà dell’offerta proposta infatti è stata alla base del boom registrato nel primo mese di operatività, stime parlano di un numero compreso tra le 300.000 e le 350.000 nuove adesioni con un trend sicuramente in aumento, ma non è tutto oro quel che luccica, dice un detto.

 

Ma qual è il problema?

Forse definirlo problema è anche eccessivo visto che l’azienda ha già reso noto che ha posto rimedio e rimborsato i clienti, tuttavia questo inconveniente ha lasciato perplessi a dir poco gli utenti. Ma veniamo al dunque, cosa è accaduto vi starete chiedendo. Ebbene, qualche malcapitato utilizzatore si è visto addebitare improvvisamente un determinato importo per il rinnovo anticipato della promozione con tempistiche quantomeno incongrue rispetto alla data di scadenza della stessa. Il susseguirsi di questi addebiti ha comportato appunto la presa di posizione della giovane azienda che ha dichiarato di procedere al rimborso diretto degli utenti poiché la problematica risiedeva in un bug prontamente corretto.

Questo tuttavia non è stato l’unico problema “economico” verificatosi, è notizia recente che ci siano state problematiche anche stavolta dovute ad un bug di sistema per quanto riguarda il servizio di trasferimento chiamata, servizio gratuito, ma che all’atto pratico sembra abbia determinato l’addebito improvviso e sospetto di 5 centesimi al minuto in quanti ne avessero usufruito. Sempre Iliad ha dichiarato in proposito che ha proceduto e procederà prontamente al rimborso di coloro che hanno riscontrato la problematica.

Concludendo, la giovane azienda francese sembra avere tutte le carte in regola per ritagliarsi il giusto spazio nel mercato italiano delle telefonia, a patto che questi fastidiosi problemi di natura prettamente economica vengano progressivamente minimizzati (e prevenuti) per non minare la credibilità e scoraggiare i nuovi utenti futuri. La strada è lunga, ma Iliad ha i mezzi per cavarsela e uscire più forte di prima.