Il Galaxy Note 9 di Samsung sarà molto simile al suo predecessore. I recenti rendering mostrano enormi miglioramenti in termini di rapporto schermo-corpo. Al contempo altri aspetti del dispositivo sono imprecisi, secondo un insider dell’industria cinese.

Apparentemente Samsung sta cercando di perfezionare il design del Galaxy Note 8 prima di considerare cambiamenti significativi alla sua linea di punta per il prossimo anno. Anche se il lettore di impronte digitali montato sul retro del phablet 2017 sarà probabilmente riposizionato sotto l’impostazione della telecamera del suo successore. Lo stesso è avvenuto con il Galaxy S9 e il Galaxy S9 Plus, lanciati a metà marzo.

Samsung Galaxy Note 9 e il rispettivo predecessore sono quasi identici

I prodotti mobile di Samsung sono stagnanti in termini di design, dall’inizio del 2017, sebbene in gran parte perché la società ha adottato una strategia precisa. Infatti, le sue linee di smartphone premium sono ancora lodate come alcune delle migliori. Il Galaxy Note 9 dovrebbe pertanto concentrarsi su miglioramenti interni anziché su modifiche visive, debuttando con un sistema system-on-chip, un hardware di imaging avanzato e un software più coerente rispetto al suo predecessore. È probabile che l’installazione di una doppia fotocamera faccia parte del pacchetto di migliorie.

Leggi anche:  Samsung spiega il funzionamento del sistema di raffreddamento del Galaxy Note 9

Il Galaxy Note 9 dovrebbe essere annunciato il 9 agosto in un altro evento “Unpacked” che si terrà a New York City. Il dispositivo dovrebbe quindi essere messo in vendita entro la fine di quello stesso mese, dopo un breve periodo di pre-ordine. Al di là del phablet basato su Android, Samsung introdurrà la serie di smartwatch Gear S4 e il tablet Galaxy Tab S4 nei prossimi mesi. Quindi l’azienda sposterà il focus principale sulla famiglia dei Galaxy S10 destinata ad essere rilasciata all’inizio del 2019.