truffa whatsapp

Con la diffusione delle Home Banking, sempre più clienti si ritrovano vittime di truffe per aver scambiato un sms falso in legittimo.

Sfortunatamente, quello che vede il web pieno di trappole e di gente malevola, la quale si rivela  pronta a trarne vantaggio, è un dato noto. Tutto ciò avviene per colpa di alcuni sotterfugi che, alle volte, possono essere architettati così bene da trarre in inganno anche le persone più pratiche dell’internet e dei servizi bancari.

A conferma di ciò, nelle ultime ore si è diffusa l’ennesima truffa e questa volta, a finire nel mirino dei malintenzionati, sono i clienti Unicredit che usufruiscono della nota app di messaggistica Whatsapp. Attraverso un messaggio, i suddetti soggetti vengono invitati ad aggiornare, in maniera molto svelta, le proprie credenziali affinché il proprio conto non venga chiuso per via di una avvenuta modifica burocratica.

Se avete ricevuto questo tipo di messaggio, non cliccate sul link in allegato: è proprio quel collegamento il fulcro della truffa. Una volta aperto, si verrà rimandati ad una pagina identica a quella del’istituto bancario ma ALT! Non è quella vera. Difatti, i cybercriminali tendono ad imitare al meglio l’estetica dei siti ufficiali per trarre ancora di più in inganno le povere vittime. Ma come fare a non cadere in queste trappole? È molto semplice.

Per prima cosa, bisogna sempre ricordare che gli Istituti Bancari non avvisano MAI i propri clienti tramite sms di questioni così delicate ma soprattutto, non richiedono mai l’inserimento di dati sensibili tramite il proprio sito online. Secondariamente, è importante ricordare che i siti della Unicredit iniziano sempre con https e non http. Quindi, se mai si dovesse ricevere un messaggio un po’ ambiguo, non ci si dovrà precipitare nell’aprire il collegamento, ma rileggere e controllare che, quest’ultimo, sia legittimo in tutte le sue parti.