LG G7LG G7 è difficile da riparare. Fondamentalmente è stato questo il verdetto degli esperti iFixit, i quali hanno espresso un giudizio tutt’altro che positivo a seguito del loro esame preventivo delle componenti interne e degli assemblaggi per il nuovo top di gamma.

 

LG G7: riparazione quasi impossibile

Gli ultimi arrivati dell’emisfero top di gamma sudcoreano made in LG vantano una dotazione hardware in linea con quella della diretta concorrenza Android. Si avvantaggiano anche di alcune caratteristiche interessanti e di accessori che incrementano, ad esempio, il potenziale del comparto audio con nuove componenti.

Ad ogni modo, non condividono soltanto alcune specifiche da fuoriclasse del comparto mobile ma anche i difetti di dispositivi scarsamente propensi ad un’eventuale riparazione semplice. Con un punteggio di appena 4 su 10, infatti, la modularità passa in secondo piano di fronte ad un doppio vetro che si presenta sia nella zona anteriore che in quella posteriore.

Una soluzione ingegneristica che gioca fortemente a sfavore di un’eventuale riparazione in caso di guasto. Un risultato complessivo che si allinea a quanto visto per la concorrenza Galaxy S9 e Huawei P20 Pro, dove per gli stessi motivi non si è potuto conferire un punteggio degno delle specifiche concesse dalle rispettive società.

Altra nota che stona? Con LG G5 il punteggio era stato di ben 8 su 10. Da ciò si deduce che le società stanno massivamente puntando su un nuovo trend. Un trend che, insieme al fatto di non poter sostituire in proprio la batteria, sta concorrendo a rendere impossiible le riparazioni home-made.

IMPORTANTE: Scoprilo in tutta la sua potenza nella nostra recensione ufficiale