Ecco con quali aziende Facebook ha condiviso i dati

Proprio in questi giorni stiamo parlando della nuova bufera che si è scatenata intorno a Facebook. Qualche giorno fa abbiamo scoperto che i dati personali degli utenti sono stati passati anche ad aziende produttrici di smartphone.

Proprio ieri abbiamo parlato delle parole di Tim Cook di Apple in merito a questa situazione. Oggi vi sveleremo quali sono le aziende cinesi con cui ha condiviso i dati.

 

Facebook: ecco quali sono le aziende cinesi con cui ha condiviso i dati personali degli utenti

La piattaforma ha confermato gli scorsi giorni di aver instaurato diversi accordi con produttori di smartphone, in particolare con quattro società cinesi molto vicine al Governo. La prima, è Huawei, azienda segnalata dagli Stati Uniti come pericolosa per la sicurezza mondiale. Troviamo anche Lenovo, Oppo e TLC, con queste tre aziende Facebook condivideva solo alcuni dei dati degli utenti. Lo scopo era quello di far aumentare il numero di utenti del social network.

Leggi anche:  Facebook: anche 5 milioni di account europei coinvolti dalla falla di sicurezza

Pochi giorni fa, il social ha ammesso anche di avere accordi con Amazon, Apple, Blackberry e Samsung anche se l’azienda di Cupertino ha subito smentito. Questi accordi sono stati stipulati nel 2007, quando l’applicazione del social non funzionava ancora bene come ora. I produttori di smartphone potevano accedere ad alcune informazioni degli utenti che utilizzavano il social.

Per esempio gli utenti che avevano un dispositivo Huawei, poteva utilizzare un’applicazione dell’azienda che mostrava sullo smartphone, i messaggi ricevuti su Facebook. La piattaforma ha concluso dicendo che entro questa settimana chiuderà il suo accordo con Huawei e che tutti i dati non venivano conservati sul server dell’azienda in questione. Probabilmente gli USA ci hanno visto lungo fin dal principio, chiedendo alle grandi società di telecomunicazioni di non comprare i prodotti dell’azienda cinese.