Xiaomi Mi 8Xiaomi Mi 8 è l’ultimo smartphone di punta dell’azienda. Trattasi di un dispositivo di fascia alta alimentato da Qualcomm Snapdragon 845 e fornito con specifiche hardware della fotocamera identiche a quelle del Mi MIX 2S. DxOMark ha stilato i pro e i contro del comparto fotocamera di questo device.

I test DxOMark Mobile sono basati su punteggi e analisi delle fotocamere degli smartphone, acquisendo e valutano oltre 1500 immagini di prova e più di 2 ore di video, in ambienti di controllati e naturali, sia all’interno sia all’esterno. Tutto ciò utilizzando le impostazioni predefinite della fotocamera. Tali test offrono una panoramica completa ed attendibile della qualità di una fotocamera.

Prima di elencare dettagliatamente gli aspetti negativi e positivi della fotocamera del Mi 8, precisiamo che il punteggio DxOMark complessivo di questa fotocamera è di 99 punti, a dir poco impeccabile, pur presentando alcune pecche. Il punteggio per le foto è 105, molto alto grazie alla combinazione di un’esposizione accurata, una gamma dinamica nella maggior parte delle condizioni di luce, una resa cromatica ricca e vivida e un bilanciamento del bianco ottimale. Ha anche un autofocus veloce e preciso, un bokeh piacevole, e tanto altro. Il punteggio video invece è 88. Xiaomi Mi 8 in tal caso non è abbastanza potente come con le foto, ma è comunque un buon esecutore.

Illuminazione elevata

All’aperto o sotto una luce intensa, Xiaomi Mi 8 cattura immagini nitide e dettagliate. Offre anche esposizioni molto accurate. Le immagini sono per lo più neutre, se con colori leggermente vivaci. La riduzione del rumore del Mi 8 a volte porta a una perdita di dettagli più fini. C’è qualche frangia visibile lungo i bordi ad alto contrasto, a volte senza bisogno di zoomare per controllare.

Scarsa illuminazione

Il controllo dell’esposizione è  generalmente possibile fino a livelli di luce estremamente bassi (5 lux). La resa cromatica è molto simile a quella in piena luce, con colori vividi ma piacevoli sotto varie fonti di luce artificiale. Anche il bilanciamento del bianco è buono; tuttavia, occasionalmente è visibile una leggera dominante giallo-verde, che si verifica per lo più su pareti dipinte di bianco. Le prestazioni della messa a fuoco automatica rimangono un punto di forza.

Zoom e Bokeh

L’obiettivo di Xiaomi Mi 8 più lungo e equivalente al 56mm sul modulo della fotocamera secondaria consente lo zoom ottico e viene anche utilizzato per creare l’effetto bokeh sfocato dello sfondo. Nel complesso, i risultati sono molto simili a quelli di Mi MIX 2S. seguito.

Leggi anche:  Xiaomi potrebbe presentare il proprio smartphone pieghevole nel 2019

Esposizione e contrasto

I risultati sono ottimali, sia in condizioni favorevoli sia in presenza di poca luce e situazioni simili. Gli scatti risultati sono paragonabili ad alcune delle fotocamere migliori, come quella del Google Pixel 2 o dell’iPhone X.

Colore

Ottimo il bilanciamento del bianco, i colori sono vividi. Nell’immagine di confronto puoi vedere che il Mi 8 rende bene blu e verde dall’aspetto realistico.

Autofocus

Durante la defocalizzazione dell’obiettivo tra gli scatti e aspettando (500ms o 2000ms) prima della messa a fuoco, Xiaomi Mi 8 è rapido, trova la messa a fuoco in modo coerente e preciso in tutte le condizioni di illuminazione.

Texture

Eccellenti dettagli e texture all’aperto in condizioni di luce intensa, anche se forse non proprio all’altezza di Huawei P20, con il suo sensore monocromatico che aiuta la conservazione dei dettagli.

Rumori

Nonostante i livelli di rumore leggermente più alti rispetto al Mi MIX 2S, il Mi 8 ottiene comunque un ottimo punteggio, con bassi livelli nelle scene all’aperto e in condizioni di scarsa illuminazione. Contro concorrenti diretti come Huawei P20 e Apple iPhone X, l’immagine del Mi 8 risulta nitida sia a 100 lux che a livelli di luce ancora più bassi (20 lux).

Flash

Un buon punteggio per il flash, grazie a un’esposizione accurata e coerente da un frame all’altro. Per un’unità a LED, il flash ha una buona intensità e un’attenuazione eccellente o un’ombreggiatura e una sfumatura del colore ben controllate. Il bilanciamento del bianco è per lo più preciso senza ulteriori fonti di luce; tuttavia, una leggera dominante di colore giallo è visibile se mescolata con il tungsteno.

Approfondimenti risultati qualità video

Xiaomi Mi 8 raggiunge un ottimo punteggio video di 88 punti, con gli unici punti deboli come la stabilizzazione e il rumore in condizioni di scarsa illuminazione. Tra i principali punti di forza l’autofocus, che è veloce e preciso e offre buone capacità di tracciamento. Ha delle buone capacità di localizzazione che assicurano che i soggetti rimangano a fuoco. Mi 8 produce anche esposizioni e bilanciamento del bianco, e dei dettagli. Il colore è anche buono in condizioni di scarsa illuminazione, catturando un colore leggermente più vivido rispetto ai rivali premium.

Punteggi finali: