LG G7 ThinQ
Le aspettative sul nuovo flagship LG sono state confermate

LG ha da poco presentato ufficialmente il nuovissimo G7 ThinQ, lo smartphone che rappresenta il top di gamma dell’azienda. La presentazione tenutasi a New York è stata molto breve ma, nonostante le tempistiche, è emerso che si tratta di uno smartphone che racchiude le ultime tecnologie sviluppate da LG.

In particolare l’azienda coreana ha tenuto a sottolineare l’attenzione posta per lo sviluppo del pannello. Il display del G7 è un 6.01 pollici FullVision con rapporto di visione di 19.5:9 e risoluzione da 3.120 x 1.440 pixel. Non sorprende trovare anche qui la famosa tacca denominata notch vista per la prima volta su iPhone X e poi su tutti i principali smartphone moderni.

LG G7 ThinQ utilizza un display LCD M+

La particolarità questo display è che non si tratta di un pannello OLED come ci si aspettava, ma di un classico LCD rivisitato ed aggiornato. LG Display ha utilizzato per il proprio top di gamma la tecnologia M+. La differenza rispetto ai classici pannelli che utilizzano una combinazione di pixel blu, verdi e rossi, è che in questo caso si utilizza un quarto pixel bianco.

Leggi anche:  TV trasparenti: la nuova tecnologia di Panasonic sfida Samsung e LG

Questa scelta fa si che la luminosità viene incrementata senza incidere troppo sui consumi. LG infatti ha tenuto a sottolineare che il proprio dispositivo è in grado di raggiungere una luminosità massima di di 1.000 nit. I consumi invece si sono ridotti del 30% rispetto alla generazione precedente.

Anche dal punto di vista della resa cromatica, questo pannello garantisce una copertura pressoché assoluta dello spazio colore. Sarà possibile settare manualmente tutti i parametri o invece sfruttare i diversi profili preimpostati tra cui Auto, Eco, Cinema o Sport.