modifica Kirin 970

I processori della famiglia Kirin 970 che equipaggiano le unità a marchio Huawei ed Honor rappresentano la naturale evoluzione tecnica delle implementazioni SoC cui si applica anche la componente IA per la gestione intelligente delle performance e delle risorse.

Ad ogni modo, i costruttori non si sono impegnati poi molto per migliorare la situazione sotto il punto di vista dell’autonomia Kirin 970, a meno di considerare le ottimizzazioni corrisposte all’utilizzo delle nuove architetture a 10nm.

Esiste una procedura per migliorare il margine di autonomia dei nostri dispositivi? Esiste ed è a portata di mano. Scopriamo subito come modificare il kernel Kirin 970.

Modifica al kernel del Kirin 970: più autonomia, massime performance

Dopo aver visto come modificare il BIOS di una scheda madre Intel serie 100 e 200 per operare con le nuove architetture Coffee Lake 8th Gen. spostiamo il nostro focus in ambiente mobile, dove si applicano le modifiche kernel al Kirin 970 che guadagna ora un più ampio range di autonomia nel medio periodo.

Il requisito essenziale per potersi garantire tutti i vantaggi derivanti dalla procedura è quello di disporre dei privilegi di root. La modifica si incentra su quelli che sono i parametri della frequenza operativa del processore e quindi dei vari core correlati al SoC. In questo caso è necessario quindi trovare il giusto compromesso tra prestazioni, reattività e consumi, senza per questo pregiudicare l’esperienza di utilizzo nel suo complesso.

La procedura viene discussa ed illustrata passo-passo all’interno del thread dedicato sul forum degli sviluppatori XDA. Come sempre, in questi casi, la parola d’ordine è cautela. Se non siete dei modder esperti o temete di combinare danni il consiglio è quello di rivolgersi a personale esperto, in luogo del fatto che un errore in fase di modifica potrebbe portare al brick del vostro telefono.

Disclaimer: Noi di TecnoAndroid non ci riterremo responsabili di eventuali brick, malfunzionamenti o instabilità di sistema in relazione alla suddetta procedura o allo sblocco dei privilegi di amministratore. Procede a vostro rischio e pericolo.