Dr.Fone è un’app studiata sia per sistemi Android che iOS che permette il ripristino delle impostazioni iniziali sul proprio smartphone, il recupero di file cancellati accidentalmente, il backup e molto altro ancora. Cominciamo subito a scoprire insieme le varie funzionalità di questa utilissima app che, come vediamo nello screenshot qui sotto, sono facilmente accessibili da un’interfaccia intuitiva e ben organizzata.

Dr.Fone: trasferire file da smartphone a PC

Se vogliamo trasferire dei file dal nostro smartphone al PC, selezionate il “trasferimento file”. Partirà subito il download dell’opzione e vi chiederà subito di connettere tramite USB il vostro smart al computer. Una volta connesso, la memoria del vostro smartphone non avrà più segreti perché Dr.Fone mostra tutti i parametri di archiviazione del dispositivo (musica, video, foto, documenti e informazioni in generale).

Recupero dei dati

Di vitale importanza è lo strumento di “recupero”, perché ci permette di riavere qualsiasi dato cancellato in precedenza sul nostro smartphone (musica, video, foto, documenti, sms, perfino conversazioni whatsapp). Il recupero dei dati è di tipo selettivo: ciò significa che, una volta che Dr.Fone scansiona per intero la memoria del telefono, sarete voi a selezionare i singoli file da recuperare. Credete che sia una cosa normale? Pensate quanto vi sarebbe utile con uno smartphone dal display rotto! Ricordate però che questo tipo di funzione è distinta in due modalità: base e avanzata. La differenza sta nel fatto che se utilizzate a modalità avanzata, vi verranno chiesti permessi speciali di root e potreste invalidare così la garanzia del vostro smartphone.

Funziona in maniera simile la funzione “backup e ripristino”, un tool veramente importante in casi in cui il vostro smartphone necessiti di un ripristino forzato ai dati di fabbrica o venga mandato in assistenza. Di seguito le due schermate.

Leggi anche:  Con questa nuova app terremo sott'occhio tutti i nostri abbonamenti ai servizi online

Root ed altre funzioni

Siete dei veri nerd? Bene: Dr.Fone vi accontenta anche in questo permettendovi d’intervenire in maniera arbitraria sul vostro smartphone, tramite la funzione “root”. Questo tool permette all’utente di modificare e potenziare il proprio telefono per customizzarlo a piacere.

Altro strumento importante messo a disposizione da Dr.Fone è la funzione “passa” che permette il trasferimento dati da uno smartphone all’altro in pochi semplici passaggi. Collegati i due telefoni al PC, prima di tutto va fatto il debug del dispositivo per evitare problemi di passaggio dati, ma Dr.Fone ha pensato delle ottime guide per farlo quindi non vi preoccupate. Il passaggio dei dati è sempre selettivo, quindi non dovete per forza copiare file che non necessitate.

La funzione “cancella” permette invece di eliminare in un solo istante tutti i dati presenti sul vostro dispositivo, mentre i tool “sblocca” e “ripara” sono appannaggio di modelli e marchi ben precisi, quindi dovete controllare da voi se è possibile farlo direttamente su Dr.Fone.

Che dire Dr.Fone è un prodotto veramente di valore ma, veniamo al tasto dolente, ovvero il prezzo. Un software così completo e utile non poteva essere gratis: Dr.Fone si può comprare a pacchetti o in suite completa. I prezzi per singolo tool variano dai 15 ai 30 euro mentre la versione completa varia da circa 75 euro per Windows ai quasi 90 euro per Mac.