Mentre ci avviciniamo sempre più all’inizio del Mobile World Congress, i rumor sulla generazione 2018 di top gamma Android aumentano esponenzialmente. Abbiamo scoperto che Samsung utilizzerà la realtà aumentata per mostrare il design di Galaxy S9 ai partecipanti del MWC, e Sony presenterà il primo smartphone al mondo caratterizzato da un display OLED in risoluzione 4K.

Uno dei protagonisti indiscussi è sicuramente Xiaomi Mi 7, sebbene alcuni rumor parlano di una presentazione successiva alla fiera di Barcellona. Oggi, grazie ai file del firmware ottenuti da XDA, ecco svelate le caratteristiche tecniche definitive dello smartphone.

Xiaomi Mi 7: quello che già sappiamo

Per iniziare, ricapitoliamo le informazioni che già conosciamo sul prodotto. Sappiamo che sarà basato sul SoC Qualcomm Snapdragon 845, come confermato dallo stesso CEO. Le voci suggeriscono il lancio di due varianti: un modello Standard e un Plus. Si dice che il modello Plus avrà un pannello OLED da 6.01″ realizzato da Samsung, e – come vedremo – una parte di verità c’è.

Non mancherà la ricarica wireless, dual camera posteriore dotata di funzionalità ottimizzate per l’intelligenza artificiale e display in 18: 9.

Xiaomi Mi 7: specifiche basate su file firmware

All’interno dei file del firmware sono confermate alcune delle specifiche trapelate nel corso di queste settimane: chip Qualcomm Snapdragon 845 e Android 8.0 Oreo con MIUI 9 (e compatibilità con Project Treble). C’è anche una menzione esplicita del display OLED, e questo è un aspetto assolutamente interessante, poichè Xiaomi Mi 7 sarà il primo smartphone con funzionalità Always on Display .

XDA ha infatti trovato alcuni riferimenti a “AOD”, similmente a quanto scoperto lo scorso anno su Google Pixel 2; quindi, i modder hanno decompilato l’app responsabile della schermata di blocco MIUI e hanno trovato un file per l’attivazione della funzione Always on Display.

Questo file indica un display sempre attivo che mostra l’ora, la data, il livello della batteria e fino a 3 badge di notifica.

Non mancano poi i rifermenti alla doppia fotocamera, la cui presenza – ad essere sinceri – non ci sorprende più di tanto.

Infine, alcune piccole curiosità: doppio supporto alle schede SIM, blaster IR, Bokeh in tempo reale (grazie a Snapdragon 845), stabilizzazione elettronica delle immagini, tecnologia audio di Dirac, codec audio Bluetooth aptX e aptX HD di Qualcomm e supporto NFC. La capacità della batteria ammonta a 3.170 mAh, che è inferiore a quella di Xiaomi Mi 6 – 3.350 mAh.

Tuttavia, il firmware non menziona il supporto alla ricarica wireless, indi per cui non possiamo essere certi della presenza di questa funzione sul prossimo flagship di Xiaomi. La data di presentazioni non è nota, ma in caso di novità non mancheremo di aggiornarvi.