I prossimi mesi saranno molto importanti per Mediaset Premium, considerando che per la pay tv di casa Fininvest il periodo che va da qui a maggio potrebbe essere l’ultimo con protagonista il calcio.

Una Mediaset Premium senza calcio

La pay tv del digitale terrestre, proprio come Sky, è stata penalizzata dall’assegnazione dei diritti per la prossima Serie A. I dirigenti di Premium hanno offerto poco più di 200 milioni per l’acquisizione dei diritti riguardanti otto club della massima serie italiana.

La proposta è stata respinta dalla Lega Serie A che, come oramai noto, ha deciso di affidare tutto il campionato all’agenzia catalana MediaPro.

Le brutte notizie per gli abbonati Mediaset Premiun non finiscono qui. La televisione avrà l’esclusiva della Uefa Champions League sino alla prossima primavera. L’ultimo atto sarà la finale di Kiev.

Concluso l’ultimo atto scadrà l’eslusiva triennale per Premium. Sky, infatti, già si è assicurata l’esclusiva per la Champions dal 2018 al 2021.

Leggi anche:  IPTV: utenti senza scampo, Mediaset Premium e Sky Gratis portano solo problemi

Niente Serie A e niente Champions League significa per Mediaset Premium assenza di calcio.

Un modello in stile Netflix

Le prospettive della pay tv dal prossimo settembre potrebbero quindi cambiare radicalmente. La piattaforma potrebbe indirizzare il suo operato verso servizi in stile Netflix o Amazon Prime Video con contenuti seriali o film in esclusiva.

Per il calcio e per lo sport l’ultima speranza è nelle mani di MediaPro. Se l’agenzia catalana deciderà di vendere a prezzi vantaggiosi i diritti della Serie A, sarà possibile vedere ancora qualche partita sul digitale terreste.