Meltdown e Spectre: grave minaccia per PC e Smartphone, ecco come difendersi

Ultimamente di sicuro molti di voi avranno sentito parlare di Meltdown e Spectre, senza però sapere di cosa effettivamente si trattasse. Queste due parole in realtà preoccupano molto tutti gli utenti che utilizzano soprattutto smartphone e PC. 

Ovviamente vanno ad aggiungersi alla già folta schiera di minacce per sistemi operativi. In questo caso però bisogna elaborare un sistema di difesa, dato che le conseguenze potrebbero realmente essere disastrose. 

Meltdown e Spectre vi minacciano? Ecco come difendere PC e Smartphone

Utilizzando un linguaggio più tecnico, potremmo definire Meltdown e Spectre come due vulnerabilità vere e proprie. Queste vanno a prendere di mira i chip che danno vita a dispositivi come PC ed appunto smartphone.

Le due falle in questione permettono rispettivamente di entrare nella memoria del dispositivo e di eludere qualsiasi sistema di protezione mediante l’inganno. Tutti penseranno che è difficile imbattersi in queste due minacce, ma in realtà non c’è cosa più semplice e rapida.

Tutto ciò che serve a rendere il terreno fertile a Meltdown e Spectre è una semplice pagina web infettata. Mediante questa si potrà rapidamente prendere possesso del dispositivo utilizzato per aprirla. Ad essere soggetti sono soprattutto i microprocessori AMD, Intel e AMR prodotti negli ultimi anni.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S7 è vulnerabile a Meltdown ma non è il solo smartphone Android

Come facciamo a sapere di essere infettati e come ci proteggiamo

Per prima cosa dovrete capire se avete uno dei processori facilmente infettabili, e per questo potrete utilizzare InSpectre, programma ad hoc. Intanto, per rendere attivo un sistema di protezione, AMD ha fornito un aggiornamento per i suoi processori e così anche Android, che con le ultime patch di sicurezza ha fatto sì che il problema fosse prevenuto.

Il metodo migliore per prevenire il tutto sembra essere legato agli antivirus base che tutti dovrebbero avere sul proprio PC. In realtà c’è un problema: Microsoft ha comunicato che alcuni antivirus non permetterebbero l’installazione della patch contro Meltdown e Spectre.

Se vogliamo però focalizzarci sugli antivirus, quelli che ad oggi sono aggiornati per combattere il problema sono: KasperskySymantec, ESET, EMSI, Avira, MalwarBytes, Avasy e McAfee. Scaricate una di queste versioni e sarete al sicuro.