Un paio di giorni fa, ci siamo imbattuti in un rapporto secondo cui il tanto atteso smartphone pieghevole di Samsung sarà lanciato a Dicembre del 2018. Tuttavia, il rapporto risulta inaccurato dal momento che DJ Koh, il capo di Samsung per il settore mobile, ha confermato durante il CES 2018 verrà presentato non prima del 2019. Se ricordate, nel 2017, Koh aveva annunciato che Samsung avrebbe presentato il suo primo telefono pieghevole nel 2018 solo se fosse riuscita a superare tutti i problemi tecnici. Ha inoltre spiegato che l’UX del dispositivo ha dimostrato di essere il più grande ostacolo, anche se la società sta facendo del suo meglio per risolvere il problema. Ciò è in contraddizione con la relazione secondo cui l’OEM sudcoreano avvierà la produzione di massa del telefono a Novembre.

Samsung ritarda ulteriormente la produzione dello smartphone pieghevole

 

Poiché Koh non ha fornito dettagli sul dispositivo, non sappiamo se le affermazioni siano vere o no. Nel 2011, l’azienda ha mostrato un prototipo di dispositivo pieghevole.
In seguito, il telefono pieghevole Samsung è stato accostato al Galaxy X. Questo smartphone è apparso in molte immagini e video concettuali. Alcuni rapporti dicono che si piegherà verso l’interno in modo che gli utenti potranno usarlo come un libro. Mentre il concept sembra troppo bello per essere vero, non diamo nulla per escluso. Bene, Samsung non è l’unica a sperimentare dispositivi pieghevoli. Un’altra società sudcoreana, LG, sta testando la tecnologia. All’inizio dell’anno scorso, la società ha depositato un brevetto per uno smartphone pieghevole.

Venendo ad un altro gigante tecnologico, Apple ha recentemente depositato un brevetto per un iPhone pieghevole. Come da brevetto, la società intende realizzare un iPhone con un display che possa essere aperto e chiuso come se fosse un libro. Naturalmente, il deposito di un brevetto non significa necessariamente che sarà lanciato. Tuttavia, ci danno un’idea del tipo di tecnologia che le aziende stanno sperimentando. Infine, va ricordato che il marchio cinese ZTE ha già realizzato uno smartphone pieghevole. Soprannominato Axon M, il dispositivo ha due schermi, che sono collegati da una specie di cerniera. Uno schermo rimane collegato al corpo del telefono e l’altro può essere ripiegato sul retro o esteso verso l’esterno. Sembra quindi che nei prossimi anni la tendenza degli smartphone pieghevoli possa prendere sempre più piede.