teamviewer

Windows è ora un sistema leggermente più sicuro grazie al nuovo aggiornamento rilasciato dagli ingegneri di TeamViewer. La vulnerabilità è stata risolta, non si corre più alcun rischio.

Il problema era stato scoperto qualche giorno fa (ne avevamo parlato qui) e riguardava le DLL del noto programma di assistenza remota. La vulnerabilità permetteva l‘injection di un DLL, con il quale un eventuale malfattore poteva modificare i permessi dell’app e, sostanzialmente, prendere possesso del computer della vittima, senza che questi lo sapesse.

Windows: il sistema è più sicuro.

Con un comunicato ufficiale l’azienda ha voluto calmare tutti gli utenti, ma sopratutto spiegare quale fosse la vera vulnerabilità. La minaccia, nonostante gli allarmi, era molto limitata. Per poter eseguire l’attacco, infatti, prima si doveva stabilire una connessione autorizzata tra i due computer. In altre parole, la vittima doveva prima connettersi con l’assalitore e, a questo punto, il suddetto poteva prendere il possesso.

Leggi anche:  Xbash, un nuovo malware che combina tecniche di ransomware e criptomining

E’ importante sottolineare  che gli hacker non avrebbero potuto attaccare qualsiasi computer con installato TeamViewer. Allo stesso modo, anche nell’eventualità che poteste essere colpiti, la soluzione era molto semplice, interrompere la sessione o uscire dal programma.

Come avete potuto capire, quindi, il problema era veramente limitato. Nonostante ciò, la vulnerabilità esisteva, fino a poco tempo fa. In questi giorni l’azienda ha rilasciato un aggiornamento ufficiale con cui risolve la falla.

TeamViewer raccomanda di installarlo il prima possibile, in modo da rendere Windows un sistema leggermente più sicuro.