androidLe applicazioni Android, in genere, sono gratuite, ma ne esistono di molto interessanti anche a pagamento. Molti di noi, tuttavia, non voglio spendere nemmeno un centesimo, come fare?.

La soluzione è proprio dietro l’angolo, ma sopratutto è completamente legale. Non sono richieste particolari modifiche o permessi di root, solamente un piccolo trucchetto che vi permetterà di avere gratis tutte le app a pagamento presenti sul Play Store.

Per raggiungere lo scopo prefissato esistono due differenti metodi, lo ricordiamo, completamente legali.

La prova di 2 ore offerta dal Play Store

Google negli ultimi anni ha fatto enormi passi in avanti, inizialmente offriva l’opportunità di testare un’app a pagamento solamente per 15 minuti. Oggi, invece, la situazione è cambiata radicalmente, è infatti possibile provarle per ben 2 ore. Sia chiaro, il trucchetto consiste nell’acquistarla e poi chiedere rapidamente il rimborso.

  • Entrate nella pagina del Play Store relativa all’applicazione che desiderate provare.
  • Acquistatela regolarmente (dovete quindi avere collegata una carta di credito).
  • Provatela per un tempo inferiore alle 2 ore.
  • A questo punto, tornate sul Play Store, andate in Le mie App e selezionate l’applicazione precedentemente acquistata.
  • Premete su Rimborso.

A questo punto l’app verrà disinstallata dal vostro smartphone ed otterrete il rimborso della cifra precedentemente pagata. E’ importante ricordare che per ogni app potrete richiedere il rimborso una sola volta.

Leggi anche:  Google Play Store: sono oltre 100 le app gratis e scontate di oggi

Utilizzare Amazon Underground

Se non volete inserire la vostra carta di credito sul Play Store, installate Amazon Underground. Un negozio online di proprietà del noto store, tramite il quale sarà possibile usufruire di moltissime applicazioni, in genere a pagamento, gratis.

Per provarlo, non vi resta che collegarvi a questa pagina e scaricare l’applicazione ufficiale. Troverete davvero un mondo di applicazioni gratuite compatibili con tutti gli smartphone Android.