iphone x
Apple per il 2018 potrebbe rivoluzionare la line-up smartphone

L’analista Ming-Chi Kuo della società KGI Securities è tornato a parlare dei nuovi smartphone Apple in arrivo nel corso del 2018. Dopo aver ipotizzato la presentazione di tre diversi dispositivi basati su iPhone X, questa volta si cerca di capire quali saranno le caratteristiche tecniche.

L’attenzione è stata rivolta sul lato connettività. Infatti è stato ipotizzato l’utilizzo di una soluzione ormai consolidata nel panorama Android ma ancora inedita per Apple. Si tratta della tecnologia Dual SIM che potrebbe permettere l’utilizzo in contemporanea di due SIM su un unico smartphone entrambe connesse alla rete LTE.

L’alternativa a questa soluzione potrebbe essere l’adozione di una classica SIM e di una eSIM integrata nel dispositivo. Questa scelta potrebbe permettere di ottenere lo stesso risultato ma senza la presenza di hardware fisico dedicato alla seconda SIM.

Dal punto di vista tecnico, la connettività dovrebbe essere garantita dalle soluzione Intel. Infatti si stima che circa il 70 o 80% della fornitura di chip dedicata sarà fornita dal produttore statunitense. In particolare la soluzione scelta potrebbe essere Intel XMM 7650 in quanto dotata della tecnologia MIMO 4×4 e quindi in grado di garantire prestazioni superiori rispetto all’attuale tecnologia.

Leggi anche:  Samsung al lavoro su Galaxy SM-A750FN, probabilmente il nuovo Galaxy A8

Questa scelta si è resa necessaria a causa delle seguenti vicende legali con lo storico fornitore Qualcomm. La restante parte della fornitura potrebbe essere coperta dal modulo Snapdragon X20, in grado di offrire le stesse prestazioni.

Al momento, in ogni caso, si tratta solo di previsioni non confermate da parte di Apple. Ricordiamo che i prossimi iPhone non saranno annunciati prima di settembre del prossimo anno. In ogni caso l’attesa è molto alta considerando anche che la base di partenza sarà iPhone X.