amazon-go-quasi-pronto-primo-negozio-senza-cassa-amazon-v3-311861-1280x720
Fare la spesa senza pagare alla cassa, sembra impossibile? Ma funzionerà così il nuovo negozio fisico creato dalla nota azienda d’oltreoceano Amazon, avrà luogo a Seattle e verrà battezzato:” Amazon go”. Il servizio per ora accessibile solo ai dipendenti del gruppo, ma dovrebbe a breve aprire anche al pubblico.

Esso funziona attraverso le stesse tecnologie utilizzate per le auto a guida autonoma, i clienti tramite smartphone potranno scegliere i prodotti alimentari e si vedranno addebitare il costo sui propri conti Amazon. Il gigante del commercio elettronico ha incominciato a testarlo nel corso del 2017 per controllare se il sistema di retail creato dall’azienda Statunitense presentasse eventuali falde e malfunzionamenti. Effettivamente, durante l’esperimento si sono presentati alcuni problemi. Per esempio nel momento in cui vi era troppa gente nel negozio, più di venti persone, il meccanismo si inceppava rischiando di far uscire i clienti senza registrare i loro acquisti. Fortunatamente quel problema parrebbe tuttavia superato.

Un progetto da definire davvero ambizioso, quello creato dal gruppo capitanato da Jeff Bezos, ormai l’umo più ricco del mondo, scavalcando anche Bill Gates durante quest’ estate, pronto a cambiare definitivamente la normale concezione che tutti noi abbiamo di spesa, sostituendo gli attuali supermercati con una rete di negozi intelligenti abbattendo così il tradizionale confine fra vendita online e offline, ancora più di quanto già non faccia con la quantità di soluzioni a disposizione, specialmente negli Stati Uniti. Per ora sembra essere disponibile il punto vendita che si trova a Seattle ma Amazon promette entro l’anno di ampliare la catena di negozi in tutto il paese a stelle e strisce.

Amazon, a breve arriverà il primo supermercato senza cassieri

Una buona notizia per i consumatori che eviteranno le lunghe code e potranno anche fare la spesa senza portarsi appresso denaro contante, ma non per tutti rappresenta una notizia positiva. Soprattutto per i quasi 900 000 operatori di cassa che lavorano nei negozi alimentari statunitensi, che così facendo si vedranno sostituire da macchine o sistemi automatizzati che effettueranno il lavoro al loro posto. Il progetto tende a minacciare anche il funzionamento di alcune idee dello stesso Amazon, come ad esempio. il servizio consegna da effettuato tramite i droni. Restiamo in attesa di eventuali ulteriori aggiornamenti.