WhatsApp

Da anni l’app più amata ed utile in assoluto è di sicuro WhatsApp, che non smette mai di cambiare offrendo sempre più soluzioni, oltre a quelle che già ha. Sono infatti molti gli aggiornamenti che ci siamo trovati a fronteggiare, i quali hanno portato varie migliorie all’applicazione più scaricata al mondo.

Nelle ultime ore sarebbe inoltre filtrata la notizia di un nuovo aggiornamento che arriverebbe a modificare tutto ciò che concerne i gruppi, aspetto importantissimo di WhatsApp. I cambiamenti sono davvero significativi e portano un netto miglioramento generale. Vi spieghiamo infatti in breve tutte le novità:

Notifica quando l’amministratore blocca le modifiche al gruppo

Di solito i partecipanti ad un gruppo hanno carta bianca su tutto ciò che possono cambiare o meno. Come ad esempio il titolo, l’immagine ecc. Con il nuovo aggiornamento l’amministratore potrà decidere di non permettere ai membri di cambiare queste impostazioni. A decisione presa, arriverà una notifica nel gruppo, in modo che tutti possano prendere visione.

Gruppi riservati agli amministratori, potranno conferire da soli bloccando momentaneamente gli altri

Questa è un’interessantissima funzione che arriverà proprio con il nuovo update. Gli amministratori saranno in grado di poter disabilitare le normali funzioni della chat per tutti i membri del gruppo. Ciò sta a significare in breve che tutti i partecipanti, tranne ovviamente gli amministratori, non avranno la possibilità di inviare messaggi, documenti, immagini, GIF e quant’altro. 

La decisione, come detto, spetterà agli amministratori che nel frattempo potranno conferire nello stesso gruppo, sulle questioni ad esso appartenenti, facendo in modo che i membri possano leggere senza interferire, dando così più ordine a quelle che a volte diventano conferenze arbitrarie e senza né capo né coda.

Per rendere meglio l’idea di tutto ciò che è stato appena spiegato, tra un paragrafo e l’altro trovate tutte le immagini di esempio. Fateci sapere quale di queste funzioni vi interessa di più e perchè.