Qualcomm, Snapdragon Ride Platform, automotive, CES 2023

Il CES 2023 ha visto la partecipazione di tantissime aziende operanti nel settore tecnologico tra cui anche Qualcomm. Il chipmaker americano ha dedicato gran parte del proprio spazio alle soluzioni hardware pensate per il settore automotive.

Come confermato dalla stessa Qualcomm, la piattaforma Snapdragon Ride rappresenta un successo molto importante per il brand. Tantissime case automobilistiche hanno scelto la piattaforma e questo ha portato ad una crescita molto rapida dell’adozione nel settore.

Il motivo è da ricercare nella sicurezza e nella possibilità di adattamento della piattaforma Snapdragon Ride alle esigenze dei vari produttori. Inoltre, non va dimenticato che la soluzione realizzata da Qualcomm si adatta perfettamente ai sistemi di assistenza avanzati alla guida (ADAS) e alla guida autonoma (AD).

 

Qualcomm vuole continuare a sviluppare soluzioni per il settore automotive al fine di migliorare la sicurezza, la guida autonoma e gli ADAS

La prima generazione della piattaforma Snapdragon Ride è disponibile in tantissimi veicoli in vendita in tutto il mondo. Grazie a questa tecnologia, è sarà possibile integrare il supporto alla piattaforma Snapdragon Ride di nuova generazione e al sistema Snapdragon Ride Vision stack.

Questo significa che non appena disponibili le nuove tecnologie, sarà possibile coordinare al meglio gli input hardware e software provenienti dagli ADAS e garantire la massima sicurezza dei passeggeri. Il debutto della nuova generazione di soluzioni hardware è atteso per il 2025 nelle vetture di serie.

Il chipmaker americano sta lavorando con gli esperti di sicurezza automotive per migliorare il proprio ecosistema. Infatti, tutte le soluzioni sono sviluppate per rispettare alti standard di sicurezza sia hardware che software. Un ulteriore aspetto è quello della personalizzazione che permetterà ai brand di integrare le proprie soluzioni in termini di Intelligenza Artificiale (AI), ADAS e Guida autonoma.

Qualcomm punta a realizzare una piattaforma scalabile che possa adattarsi sia ai modelli top di gamma, ma anche alle vetture entry-level. In questo modo, i brand potranno offrire feature evolute su tutta la famiglia prodotti senza compromettere l’esperienza utente e quella di guida, offrendo sempre una vettura sicura e tecnologica in qualunque fascia di prezzo.

Come dichiarato da Nakul Duggal, senior vice president and GM, automotive, Qualcomm Technologies: “Trattandosi dell’unico sistema scalabile e aperto del settore progettato per ADAS e AD, siamo soddisfatti dello slancio costante che le nostre piattaforme Snapdragon Ride hanno avuto dalla loro introduzione nel 2020. Secondo noi, il successo della piattaforma Snapdragon Ride è legato alle forti relazioni e collaborazioni strette con i produttori e i partner per questo vogliamo continuare a innovare insieme il settore per realizzare sistemi ADAS e AD sempre più sicuri“.

Articolo precedenteTenere in verticale la PS5 potrebbe danneggiarla per sempre secondo un nuovo studio
Articolo successivoRabona Mobile: ancora pochi giorni per il bonus da 20 euro
Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger