Il colosso di e-commerce Amazon ha recentemente pubblicato un comunicato che non piacerà affatto ai propri dipendenti, in quanto prevede più licenziamenti di quelli previsti per il 2023.

Il CEO Andy Jassy ha spiegato che si tratta di un processo di pianificazione per il 2023 che è stato concordato con i responsabili dei diversi dipartimenti in cui è suddivisa l’azienda. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Amazon licenzierà 18 mila dipendenti nel 2023

La revisione di quest’anno “è stata più difficile a causa dell’incertezza economica” e per le “sovra assunzioni” degli ultimi mesi. Già a novembre si era parlato di un taglio di 10.000 persone, a partire dai settori Devices e Books e People, Experience and Technology (PXT). Lo stesso numero uno di Amazon aveva preannunciato ulteriori tagli nel corso del 2023: saranno in tutto 18.000, si apprende ora, soprattutto dagli Store Amazon e da PXT.

Ecco le parole del CEO:Stiamo lavorando per aiutare coloro che sono coinvolti e stiamo fornendo pacchetti che includono una indennità di fine rapporto, prestazioni di assicurazione sanitaria transitoria ed un supporto esterno per l’inserimento nel mondo del lavoro“.

La notizia dei nuovi licenziamenti è stata diffusa prematuramente da una fonte interna all’azienda, e ciò ha portato il CEO Andy Jassy a pubblicare il comunicato sul sito ufficiale prima che i dipendenti coinvolti venissero informati. Ora questi verranno chiamati singolarmente, in Europa saranno contattati i sindacati a partire dal 18 gennaio. Non ci resta che attendere ancora un paio di settimane per scoprire maggiori dettagli.

Articolo precedenteHyundai e Motional mostrano Robotaxi IONIQ 5 in un nuovo video
Articolo successivoTP-Link propone rete Wi-Fi 7 per consumer e non solo
Veronica Boschi
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.