Nostradamus: dopo la morte della Regina prepariamoci alla Terza Guerra Mondiale

Quale peggior notizia se non l’arrivo improvviso di una profezia dalle sfumature horror? Ciò che è emerso dal passato non è per niente di buon auspicio, anzi, vista la situazione che si è venuta a creare in questo nefasto periodo, parlare delle quartine di Nostradamus è come buttare benzina sul fuoco. Tuttavia qualcuno dovrà pur dirvelo, sta a voi decidere se crederci o no. Una cosa in suo favore però va detta: egli riuscì a prevedere la morte della regina all’età di 96 anni nel 2022.

Nostradamus: le parole del vecchio profeta sul 2022

In un mondo di dubbi ciò che sappiamo grazie o per colpa di Nostradamus è che la Terza Guerra Mondiale sta per iniziare. D’altronde già in passato l’astrologo e profeta francese nato nel 1500 riuscì a prevedere diversi fatti avveratosi poi nel tempo, come per esempio l’ascesa di Hitler e l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001.

Ci piacerebbe potervi dire che si tratti di folli dicerie, ma viste le previsioni passate qualcosa ci fa pensare che il profeta potrebbe averci azzeccato di nuovo. Nelle quartine riportate sulla sua opera del 1555 si legge: “Di sangue e fame maggiore calamità – Sette volte appreste alla spiaggia marina – Monech di fame, luogo preso, prigionia”.

E a seguire: “Sotto il clima babilonese opposto – Grande sarà senza effusione”, ma anche: “I templi sacri del primo stile romano – Rifiuteranno le fondamenta della Dea. Tutto intorno alla grande Città – Saranno i soldati alloggiati dai campi e dalle città” e infine “L’improvvisa morte del primo personaggio – Porterà un cambiamento e potrà porre un altro personaggio nel regno”. Per non parlare poi dell’arrivo di un terribile terremoto in Asia a causa della siccità estrema, e dei 7 mesi di fame, fuoco, sangue, peste e una doppia dose di tutti i disastri“.

Articolo precedenteMercato auto: ecco le vetture più vendute da gennaio ad oggi
Articolo successivoBollo e Canone RAI: il trucco legale al 100% per non pagarli mai
Melany Alteri
La scrittura rende liberi ed io amo la libertà come la fotografia, l'arte, la natura e la pace. Scrivo poesie da quando ero bambina e in ogni cosa che faccio metto cuore ed anima. Sono una perfezionista, ballerina, attrice, make up artist, e cerco la bellezza in tutto ciò che mi circonda.