Friggitrice ad aria: la frittura che non fa ingrassare, ecco come funziona

Si chiama friggitrice, ma non fatevi ingannare dal nome, perché rispetto alle altre questa nulla ha a che vedere con il fritto. Non a caso è l’elettrodomestico più amato ed utilizzato dai patiti di palestra e l’unico che anziché far ingrassare, vi farà dimagrire. Come è possibile?  Scopriamo insieme come funziona e come scegliere la miglior friggitrice ad aria.

Friggitrice ad aria: come sceglierla in base alle caratteristiche

Temperatura massima

Innanzitutto una buona friggitrice ad aria deve poter raggiungere una temperatura di 200 °C.

Capacità del cestello

Dopodiché fate attenzione alle dimensioni, soprattutto se convivete.

Temperatura regolabile

Così come un fornello, è possibile regolarne la temperatura e di conseguenza scegliere il grado di “croccantezza” per ogni pietanza.

Tempi di riscaldamento

La friggitrice ad aria va pre-riscaldata, ma tranquilli, perché le più potenti impiegheranno pochi minuti. Scegliete un modello che ci metta solamente 3 minuti prima di divenire utilizzabile.

Timer

Il timer è importante ma non troppo, in quanto potrete utilizzare sia il timer del forno che la sveglia del vostro cellulare. Quanto ai prezzi, i modelli più basic costeranno al massimo 100 euro, o per esagerare, anche oltre i 200 euro di costo.

Come è strutturata? Il cibo viene messo in un cestello estraibile che comprende un rivestimento antiaderente e una griglia sul fondo, sulla quale si posiziona il cibo. Nella camera di cottura, avviene il procedimento simile alla frittura: mentre in essa l’olio circonda completamente, nella frittura ad aria è quest’ultima ad avvolgere il cibo rivestito da uno strato sottilissimo di olio.

Melany Alteri
La scrittura rende liberi ed io amo la libertà come la fotografia, l'arte, la natura e la pace. Scrivo poesie da quando ero bambina e in ogni cosa che faccio metto cuore ed anima. Sono una perfezionista, ballerina, attrice, make up artist, e cerco la bellezza in tutto ciò che mi circonda.