Il CEO di Netflix, Ted Sarandos, ha confermato l’arrivo di un nuovo abbonamento al festival della pubblicità di Cannes, a cui il gigante dello streaming ha partecipato per la prima volta forse non a caso.

Molto presto arriverà un nuovo abbonamento meno caro dello standard, ma con delle pubblicità al suo interno. Ecco maggiori dettagli.

 

Netflix: nuovo abbonamento meno caro ma con pubblicità

Ecco le parole di Ted Sarandos: “Abbiamo lasciato fuori dal tavolo una fetta di clienti, che sono quelli che dicono: hey, Netflix è troppo cari per e la pubblicità non mi darebbe fastidio“. Con queste parole Ted Sarandos, il CEO di Netflix, ha confermato che il servizio di streaming introdurrà nei prossimi mesi un nuovo piano di abbonamento più economico e supportato dalla pubblicità.

Attualmente ricordiamo che Netflix non prevede pubblicità né prima né durante la riproduzione di contenuti, se non film e serie suggeriti alla fine. Si tratta della prima volta per Netflix al festival della pubblicità e il timing potrebbe non essere dunque casuale, visto che il gigante dello streaming è alla caccia di partner pubblicitari per il nuovo piano di abbonamento.

Riguardo a come verranno inserita la pubblicità in Netflix, Sarandos ha specificato: “Aggiungeremo un piano con pubblicità, ma non aggiungeremo spot al Netflix che conoscete oggi“. Nessun cambiamento in vista dunque sotto questo profilo per gli altri piani offerti da Netflix. La mossa arriva in un periodo di difficoltà per Netflix, che negli ultimi mesi ha perso abbonati e ha annunciato nuovi licenziamenti. Un piano più economico potrebbe portare ad un nuova iniezione di sottoscrizioni.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.