meteorite amminoacidi

La polvere degli asteroidi raccolta da una sonda spaziale giapponese contiene materiale organico secondo gli scienziati.

Il materiale incontaminato dell’asteroide Ryugu è stato riportato sulla Terra nel 2020 dopo una missione di sei anni nel corpo celeste a circa 300 milioni di chilometri di distanza.

Ma gli scienziati stanno appena iniziando a scoprirne i segreti nei primi studi su piccole porzioni dei 5,4 grammi di polvere e rocce raccolti.

In un articolo pubblicato venerdì, un gruppo di ricercatori guidati dall’Università di Okayama nel Giappone occidentale ha affermato di aver scoperto “amminoacidi e altra materia organica che potrebbero fornire indizi sull’origine della vita sulla Terra“.

La scoperta degli amminoacidi che formano le proteine ​​è importante, perché Ryugu non è stato esposto alla biosfera terrestre, come i meteoriti, e come tale il loro rilevamento dimostra che almeno alcuni dei mattoni della vita sulla Terra potrebbero essersi formati nello spazio”, afferma lo studio.

Il team ha affermato di aver trovato 23 diversi tipi di amminoacidi durante l’esame del campione raccolto dalla sonda giapponese Hayabusa-2 nel 2019.

Una scoperta epocale

“Il campione Ryugu ha le caratteristiche più primitive di qualsiasi campione naturale disponibile per l’umanità”, ha affermato in una nota la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA).

Si ritiene che parte del materiale sia stato creato circa cinque milioni di anni dopo la nascita del sistema solare e non sia stato riscaldato oltre i 100 gradi Celsius (210 gradi Fahrenheit).

Un altro studio pubblicato sulla rivista statunitense Science ha affermato che il materiale ha “una composizione chimica che ricorda più da vicino la fotosfera del Sole rispetto ad altri campioni naturali“.

Kensei Kobayashi, esperto di astrobiologia e professore emerito alla Yokohama National University, ha elogiato la scoperta.

Gli scienziati si sono chiesti come sia stata creata la materia organica, inclusi gli amminoacidi, o da dove provenga, e il fatto siano stati scoperti nel campione offre una ragione per pensare che siano stati portati sulla Terra dallo spazio“, ha affermato.

Un’altra teoria tradizionale sull’origine degli amminoacidi è che siano stati creati nell’atmosfera primitiva della Terra attraverso i fulmini, ad esempio, dopo che la Terra si è raffreddata.

FONTEphys.org
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it