Non è soltanto veloce o cattiva, ma è anche la prima autovettura ad integrare Alexa, il noto assistente vocale di Amazon, all’interno del suo sistema multimediale. Non stiamo parlando di una citycar o di una berlina e neanche di un SUV, ma bensì di una Supercar.  Stiamo parlando della Lamborghini Huracán, la più piccola della casa di Sant’Agata Bolognese, nel 2021 è stato il loro modello più venduto dopo la Lamborghini Urus. All’interno della nostra video recensione non parliamo soltanto, di numeri e prestazioni, ma vi spieghiamo anche come funziona il sistema multimediale e l’app di casa Lamborghini.

Estetica e design:

La Lamborghini Huracán è in circolazione da quasi otto anni, sostituendo il modello della Gallardo e rivaleggiando con la Ferrari 458 e la McLaren MP4-12C. Nel corso degli anni ci sono stati piccoli aggiornamenti e nel 2019 è nata la seconda generazione della Lamborghini Huracán che aggiunge il nome Evo. La differenza principale sta nel paraurti anteriore che è stato ridisegnato con dei nuovi deflettori che permettono un carico aerodinamico 5 volte superiore alla prima generazione. Mentre sulla parte posteriore troviamo due grandi scarichi invece dei quattro terminali del modello del 2014 Per il resto il design è la stessa autovettura

 

Nella classe delle supercar veloci, mantenere un unico modello come questo senza modifiche significative potrebbe sembrare disastroso, invece il design della Lamborghini rimane sempre moderno e futuristico, a passo coi tempi anche se è un modello di 8 anni fa. Con lei è impossibile passare inosservati, soprattutto con la colorazione Arancio Opaco del modello nostro in prova, con le strisce blu che dal cofano finiscono sul tetto dell’autovettura, cattivissima!

Interni ed Infotainment:

L’aggressività di questa supercar continua con gli interni sportivi ispirati all’abitacolo dei caccia americani. Caratteristica che viene ricordata soprattutto dalla pulsantiera di questo veicolo, molto bello ed originale il tasto di accensione, posto sotto a una levetta rossa sul tunnel centrale, ricorda per l’appunto, i pulsanti nei caccia militari per lanciare i missili.

Penso che sia inutile dire che la qualità costruttiva e dei materiali all’interno della Lamborghini Huracàn Evo è di alto livello. In basso, a sinistra del volante, trovate tutti i pulsanti per andare a comandare i proiettori anteriori. I sedili, come nel nostro modello in prova, misti pelle e fibra di carbonio sono tanto belli quanto scomodi, ma c’è da dire che del comfort ve ne potete lamentare soltanto dopo un lungo viaggio o quando scenderete dall’auto. Perché finché sarete al volante della Huracàn Evo, penserete a tutto tranne che al comfort dei sedili.

Tra i pulsanti posti in alto sulla console centrale, troviamo quelli per andare a regolare i finestrini e quello per andare ad alzare le sospensioni anteriori nei pressi di un dosso o avvallamento sul manto stradale. Sicuramente un optional molto importante per non andare a rovinare il paraurti anteriore.

 

Al di sotto di questi pulsanti, troviamo lo schermo touch da 8,4 pollici dell’infotainment. Il sistema operativo è proprietario di casa Lamborghini e si chiama LICU (Lamborghini Infotainment Connected Unit). L’interfaccia è chiara e sportiva, come del resto dopotutto ed è molto fluida nella navigazione. Potete collegare il vostro smartphone al sistema multimediale tramite la presa USB-A posta dietro al sedile del conducente. Il sistema LICU è compatibile sia con Android Auto che Apple Car Play. Tuttavia, per quanto riguarda Android Auto dobbiamo sollevare una grossa nota negativa, la riproduzione dello stesso avverrà in orizzontale sul display che è verticale, quindi la visualizzazione è troppo piccola. Scomoda soprattutto per quanto riguarda la navigazione.

Lamborghini Unica è l’app per smartphone (anche qui disponibile sia per Android che per iOS) tramite la quale potete gestire tutte le informazioni dell’auto, vedere le istruzioni su un modello 3D della Huracàn e impostare alcuni allert. Nella nostra videorecensione trovate in maniera molto dettagliata la spiegazione completa sia del sistema multimediale che dell’App Lamborghini Unica.

Inoltre Lamborghini Huracàn Evo è la prima automobile al mondo, ad integrare nel proprio sistema multimediale, l’assistente vocale Alexa di Amazon. Infatti, collegando il vostro profilo Amazon al sistema multimediale dell’auto, potete comandare tutti i dispositivi smart da voi già configurati, più alcuni comandi dell’auto.

Scheda tecnica, guidabilità e consumi:

Parliamo adesso un po’ di numeri, che su un veicolo del genere sono sempre emozionanti. Il cuore pulsante della Lamborghini Huracàn Evo è un propulsore 5.2 V10 aspirato che sprigiona 640 Cv (a 8.000 giri/minuto) e una coppia massima di 600 Nm a 6.500 giri/minuto. La velocità massima è di 325 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi. Il cambio è automatico doppia frizione a 7 rapporti.

Tramite il tasto Anima posto nella parte inferiore del volante, possiamo regolare l’assetto sulle 3 modalità di guida: strada, sport e corsa. In modalità strada, la Lamborghini diventa molto docile e gestibile, le valvole degli scarichi vengono chiuse per limitare il sound, ma questo non significa che non diventa cattiva se affondate il pedale dell’acceleratore in modo aggressivo. In modalità sport, gli scarichi si aprono, il rumore diventa cattivissimo e l’auto è molto più reattiva e sensibile all’acceleratore, ma ancora abbastanza gestibile se non si va va al limite, grazie ai controlli di guida. La modalità corsa è simile a quella sport, con la differenza che il controllo di trazione ed altri sistemi di guida sono limitati o disattivati.

Quello che ci ha davvero stupito sono i consumi, se viaggiate in autostrada in modalità strada, con una media appunto di 130 km/h, potete fare anche i 14/15 km per litro di carburante, davvero impressionante per una vettura del genere. La musica cambia ovviamente per quanto riguarda i consumi urbani, ma se non andate con il piede pesante sempre, anche qui potete attestarvi intorno agli 8/10 km per litro di carburante. Volete spingere la Huracàn al limite? Preparatevi a fare i 2 km a litro.

Conclusioni e prezzo:

Insomma, per chi desidera non passare inosservato la Lamborghini Huracàn Evo è l’auto giusta. Tutti gli occhi e le domande saranno per voi, preparatevi ad esaudire tante richieste di passanti e curiosi.

Per i fortunati che possono permettersi un veicolo del genere, sappiate che il prezzo di base della Huracàn Evo è di circa 185.000 euro. Tantissimi i modelli, allestimenti, colorazioni e optional, se siete curiosi vi lasciamo il link del sito ufficiale.

Lamborghini Huracàn Evo

parte da 185.000
8.5

Design

10.0/10

Prestazioni

9.5/10

Infotainment e tecnologia

8.0/10

Consumi

8.0/10

Prezzo

7.0/10

Pro

  • Buoni consumi in autostrada per essere una supercar
  • Design unico ed inconfondibile

Contro

  • Schermo visualizzazione Android auto troppo piccolo
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.